Venerdì 21 Luglio 2017, 18:56

Sai perché gli atleti prima di una gara ascoltano musica?

Pubblicato Luglio 2017 in Sai Perché e Eureka

Non è una semplice sottofondo: la musica fa la differenza nella buona riuscita di una prestazione sportiva. Secondo una ricerca della Brunel University (Londra) la musica giusta aumenta la resistenza fisica del 15%. E un altro studio britannico del 2005 ha dimostrato che l’ascolto di musica può migliorare del 20% le prestazioni sportive (con una sorta di effetto dopante, ma legale).

La 'PRODIGIOSA ARGILLA':mille modi per utilizzarla e come sfruttarne le capacità

Autore: dott. Rosaria Aprea | Pubblicato Luglio 2017 in Salute

Fin da tempi antichissimi l’ar­gilla è stato uno strumento nelle mani dell’uomo per costruire molteplici oggetti, co­struzioni di vario tipo e non da meno nel campo curativo, este­tico e cosmetologico. L’argilla puo’ essere usata a scopo terapeuti­co per via interna o esterna. Anche se attualmente l’argil­la si trova sotto forma di pro­dotti già pronti per l’utilizzo, nella maggior parte dei casi i trattamenti vanno esegui­ti preparando da soli i rimedi, partendo dall’argilla in polvere. In questa prima parte esamine­remo le proprieta’ terapeutiche di alcuni tipi di argille. Poi esami­neremo le...

Acquistare azioni: Cosa c'è da sapere?

Autore: dott. Massimo Fienga | Pubblicato Luglio 2017 in Attualità

Gli investitori privati, spesso, si concentrano sulle quotazioni solo a breve termine (pochi mesi) di un titolo senza considerare i fondamentali. I target price (obiettivo ipotetico di prezzo in funzione di borsa rialzista o ribassista) possono aiutare ad inco­minciare per avere una visione di acquisto a medio/ lungo termine (3/ 7 anni) e piu’ remunerativa. Uno degli errori più comuni è di concentrarsi solo sul prezzo del titolo azionario piuttosto che sul valo­re reale della societa’ che lo emette, spiega Coffina, analista di Morningstar. Spesso i valori dei titoli, nel breve periodo, si muovono in maniera speculativa e poco hanno a che fare con i fondame...

Bambini: Troppo poco il tempo dedicato al movimento

Autore: dott. Ireneo Nefando | Pubblicato Luglio 2017 in Salute

I numerosi impegni dei genitori non permettono di portare ogni giorno il bambino al parco per farlo correre e giocare con gli amichetti e purtroppo la tv e videogiochi diventano una sorta di baby sitter. La si­tuazione si aggrava quando si raggiunge l’età scolare: i bambini restano seduti per ore sui banchi di scuola e il poco tempo dedicato allo svago si riduce ulterior­mente. Come conseguenza si verifica un eccessivo aumento di peso e un numero sempre maggiore di bambini obesi affetti da numerosi problemi di salute, ma anche psicologica che minano l’autostima del piccolo. Eppure l’attività fisica è un aspetto essenziale in fase di crescita: ...

Uguali ma Diversi: Baccalà e Stoccafisso

Pubblicato Luglio 2017 in Sai Perché e Eureka

Stoccafisso e Baccalà hanno in comune la ma­teria prima, ovvero il merluzzo che viene pesca­to e dissanguato direttamente a bordo dei pe­scherecci. Si procede poi con il taglio del ventre e della testa. Dopodiché viene lavato e pulito in acqua corrente. Da questo momento in poi i processi di lavorazione sono completamente differenti. Per quanto riguarda lo stoccafisso, il pesce viene essiccato all’aperto, grazie all’a­zione del sole e del vento artico, su apposite rastrelliere. Anche i periodi di produzione sono completamenti diversi: il periodo di produzione ed essiccazione dello stoccafisso va da febbraio a giugno, quando le condizioni climatiche s...

Risparmia con il mini passaggio di proprietà

Autore: D.M. | Pubblicato Luglio 2017 in Cultura

La minivoltura, o mini passaggio di proprietà, è una procedura introdotta dal Decreto Dini che permette di regolare la vendita di un veicolo (autovetture, autocarro, autobus, motocicli o come vengono comunemente chiamati motorini) da un privato ad una concessionaria autorizzata ad acqui­stare veicoli per rivenderli. VANTAGGI
- Ai sensi dell’Art.56 comma 6 Decreto Legislativo 446/1997, si stabilisce che le cessioni di mezzi di trasporto usati nei confronti dei contribuenti che ne fanno commercio, non sono soggette al pagamento dell’imposta. Il beneficio principale della minivoltura, pertanto è l’esenzione dal pagamento dell’imposta provincial...

Crampi muscolari mentre si nuota al largo. Cosa fare?

Autore: dott. Francesco Di Maio | Pubblicato Luglio 2017 in Salute

Sopraggiunge all’improvviso, in qualsiasi momento della gior­no o della notte. Le cause del crampo non sono ancora completa­mente chiare anche se alcune delle cause più probabili pare siano la disidratazione e la dispersione di sali minerali necessari come sodio, magnesio e potassio. Quindi in estate i crampi sono un fattore da prevede­re. Avvengono principalmente in acqua perché la muscolatura impe­gnata in acqua ha una coordinazione intra e inter muscolare diversa da quanto siamo abituati a fare sulla terraferma e quindi si tende a fare dei movimenti (ad esempio battere i pie­di) in maniera contratta e non coordi­nata. Se l’acqua è...

Uguali ma Diversi: Crema Solare e Olio Solare

Pubblicato Luglio 2017 in Sai Perché e Eureka

A parità di indice SPF non c’è differenza di effi­cacia protettiva tra un olio e una crema, la diffe­renza dipende dal tipo di carnagione. La crema solare contiene numerosi ingredienti tesi a pro­teggere la pelle dai raggi UVA e UVB ma anche a limitare il danno causato alle cellule ed idratare e nutrire la pelle. Si spalma meno facilmente de­gli oli ed è adatta ai bambini e a chi ha la carna­gione chiara. L’olio solare è prodotto partendo da oli di origine naturale, è liposolubile, si spal­ma bene ed è adatto a parti del corpo estese, ma non al viso che necessita sempre di una crema idratate protettiva. L’oli...

Eureka: Usi alternativi delle microsfere di gel di silicio (Bustine Antiumidità)

Pubblicato Luglio 2017 in Sai Perché e Eureka

Conservazione dei semi: se si lascia un pacchetto di semi aperto, bisogna fare in modo che rimangano asciutti. Conservarli in un contenitore ermetico con le bustine antiumidità permetterà ai semi di sopravvivere per tutto l’inverno! Preservare le lame del rasoio: le lame di rasoio sono sempre a contatto con l’acqua ri­porle in una scatola di plastica con alcuni pacchetti di gel di silice farà in modo che durino più a lungo. Parabrezza appannato: inserire diverse bustine antiumidità sul cruscotto aiuterà a com­battere l’appannamento sul parabrezza. Mantenere il trucco fresco: all’interno della trousse qualche bustina...

Sai perché si dice 'hai preso un granchio'?

Pubblicato Luglio 2017 in Sai Perché e Eureka

Sbagliarsi, commettere un errore grossolano. Prendere un granchio è un’espressione diffusa in molti dialetti e con diversi significati vari. Il più ricorrente riguarda il fidanzamento e il matrimonio. Il granchio corri­sponde al rifiuto della donna, dunque “prendere il granchio” significa essere respinti (un po’ come l’odierno “due di picche”). L’espressione si è successivamente ampliata ed è arrivata a indicare qualsiasi tipo di strafalcione o di valutazione sbagliata.

ACQUARELAX Un’oasi nella valle in Trentino

Autore: Dipartimento di Progettazione Tecnoambiente s.r.l. | Pubblicato Luglio 2017 in Cultura

Spesso si sente dire che al Nord le cose funzionano meglio, ed in effetti, dopo appena quattro mesi dal successo riscontrato alla fiera di Riva del Garda già una prima Acquarelax della Tecnoambiente è stata com­pletata al Nord Italia in collaborazione con i tecnici locali e la C3 Costruzioni in una bellissima valle del Trentino dove, posizionata a fianco di un torrente che si destreg­gia nel fondovalle, osteggia la sua bellezza completando il panorama con la sua forma sinuosa.
La natura è la vera protagonista del luogo e per que­sto il progetto, redatto con particolare cura per riecheg­giare le peculiarità dei dintorni, ha tenuto conto dei ma­t...

La sottile linea tra udito e cervello: Aumento del rischio di demenza con ipoacusia

Autore: Marianna Grazioso De Pascale | Pubblicato Luglio 2017 in Salute

Tra udito e cervello esiste un intreccio in­visibile. Non sentiamo solo con le orec­chie, ma anche (e soprattutto) con il cervello. Il suono di una parola non attiva sol­tanto la corteccia uditiva, dove la parola viene “sentita”, ma accende numerose aree e reti del cervello dove viene ‘compresa’ o collega­ta da un punto di vista semantico e cognitivo. Così, è dimostrato come gli elementi cognitivi - come la memoria a breve termine, l’elabora­zione centrale e le esperienze di vita – siano cruciali per capire un discorso in un luogo rumoroso, più delle stesse capacità uditive. Un calo uditivo può infatt...
Per la tua pubblicità su LeggimiGratis o EccomiQua:
081.19171216
380.5171932