Domenica 16 Dicembre 2018, 09:04

Londra, spari all'esterno di Westminster. Feriti, agente pugnalato. Media: ucciso presunto assalitore

Autore: fonte repubblica.it | Pubblicato Marzo 2017 in Attualità

LONDRA - Poco prima delle 16 ora italiana, sono stati avvertiti colpi d'arma da fuoco, all'esterno della Camera dei Comuni. Il Parlamento è stato sigillato, la seduta sospesa. Secondo quanto affermato da un commesso parlamentare alla Reuters, due persone ferite sono state trattate oltre i cancelli che immettono nella sede istituzionale, ma testimoni parlano di almeno una decina di feriti su Westminster Bridge, travolte da un'auto. Da fonti parlamentari, un presunto assalitore è stato colpito dagli agenti. Secondo Sky News, l'uomo è morto. Per effetto dell'allarme a Westminster, anche al Palazzo Chigi e al Senato sono scattate le misure d'emergenza.

Da una prima, sommaria ricostruzione, l'uomo potrebbe aver dapprima investito i passanti su Westminster Bridge, affollato come sempre dai turisti che dal ponte scattano foto al Big Ben. Quindi l'aggressore armato di coltello avrebbe pugnalato le due persone e un agente di guardia all’interno del perimotro del Parlamento. La polizia ha quindi aperto il fuoco abbattendolo. Un elicottero ambulanza è atterrato nel giardino della Camera dei Comuni e ha portato via i feriti più gravi. L’incidente al momento sembra chiuso, per precauzione la polizia ha chiuso la fermata della metropolitana di Westminster. Resta lo stato di allerta per timore di complici.

Le prime testimonianze hanno riferito degli spari e di forze di polizia uscire di corsa all'esterno della Camera dei Comuni. Su Twitter, la polizia metropolitana confermava: "Intorno alle 2,40 del pomeriggio siamo stati allertati per un incidente a Westminster Bridge. Il caso viene trattato come incidente d'arma da fuoco. La polizia è sulla scena".

Ancora nessun comunicato ufficiale sulle ragioni dell’attacco o sull’identità dell’assalitore. Secondo i servizi britannici, è presto per parlare di atto terroristico anche se Scotland Yard con un tweet fa sapere che "l'incidente, fino a prova contraria, viene trattato come atto terroristico". Di certo, non sfugge la concomitanza tra l'accaduto e il primo anniversario degli attacchi dei jihadisti all'aeroporto e alla metropolitana di Bruxelles.

Un portavoce ha dichiarato che la premier Theresa May "è in salvo". Il leader della Camera dei Comuni, David Liddington, ha confermato che "un uomo è stato colpito dalla polizia", ma ha anche aggiunto che "arrivano notizie di violenti incidenti nelle vicinanze", presumibilmente in riferimento alle persone ferite su Westminster Bridge. La testimonianza della parlamentare conservatrice Helen Grant: "Ho sentito quattro colpi d'arma da fuoco, la polizia ci ha chiesto di buttarci a terra per ripararci".