Domenica 25 Agosto 2019, 22:43

Il galateo in hotel: comportamento e regole fondamentali per chi ama viaggiare, ma con educazione.

Autore: a cura di Pietro Aiello Cilento D’Altavilla | Pubblicato Agosto 2019 in Bellezza e Moda

Il fatto di essere in vacanza, liberi dalla compostezza e regolarità della routine non giustifica la dimenticanza delle regole di base del galateo o, almeno, della semplice buona educazione e delle belle maniere; soprattutto se si soggiorna in un hotel, a contatto con tante persone che meritano come noi la serenità ed il relax completo.
Non è educato né elegante uscire dall’albergo ben vestiti e nella valigia portar via l’accappatoio o il phon.
Ecco, allora, poche e semplici regole che vanno bene per qualsiasi tipologia di albergo.
Le regole per comportarsi in hotel
All’arrivo rivolgersi al personale d’accoglienza, ovunque gentilezza dal concièrge, al fattorino o al parcheggiatore:
Utilizzare sempre un tono cordiale, chiedendo e non “ordinando”, sono persone che stanno lavorando;
Lasciare sempre le mance per il servizio in camera, per i parcheggiatori e i fattorini;
Riconsegnare sempre le chiavi – anche quelle in formato magnetico – almeno ché non siate autorizzati a farlo dallo stesso concierge, o per lo meno chiedere quali sono le regole e i divieti e attenersi rigorosamente ad esse.
Rispettare gli orari di colazione o eventuali orari notturni di chiusura.
La stanza d’albergo non è casa propria, per cui se ci sono dei divieti da rispettare (non fumare, non fare schiamazzi) occorre osservarli scrupolosamente. Indipendentemente dalla durata del soggiorno, la camera non deve diventare un appartamento dove poter cucinare, portare del cibo o far entrare estranei.
Nelle camere, dunque, non si fanno “riunioni” che possono essere fatte nella hall.
Non si gira per l’hotel in pigiama o senza essere lavati e pettinati (al massimo è concessa la veste da camera per brevi tratti nei corridoi).
Il capitolo “servizi” apre un’altra serie di comportamenti da adottare:
Per chi desidera farsi pulire le scarpe, queste vanno lasciate fuori dalla porta della camera la sera;
Gli indumenti da lavare e stirare si consegnano direttamente alla cameriera. Il conto della lavanderia si salda alla consegna degli abiti o sulla ricevuta finale;
La stanza si lascia in ordine, così come il bagno;
Le salviette/asciugamani usati si lasciano non piegati sul bordo del lavandino (inutile buttarli a terra per essere sicuri che li cambino);
Le donne devono sempre struccarsi prima di andare a dormire (il cuscino non è una salvietta struccante e inoltre non fa bene alla pelle);
Non rompere o devastare oggetti (TV, frigobar, internet) e per qualsiasi problema rivolgersi al consierge;
Tutto ciò che si trova nella stanza è di proprietà dell’albergo e non si sottrae (non sono souvenir).
Anche il rapporto con gli altri ospiti deve essere improntato alla buona educazione, per cui:
Presentarsi in sala pranzo/colazione sempre puliti, ordinati e puntuali;
Se la colazione è a buffet, evitare le esagerazioni;
Quando si entra e si esce si salutano i vicini di tavolo;
Se si conversa con il proprio vicino è bene utilizzare un tono di voce basso, moderato e rispettoso.
Non soffermarsi ad ascoltare i discorsi degli altri ospiti
Quindi Vi auguro buona vacanza e permanenza dovunque abbiate scelto di recarvi per il giusto riposo estivo…
Bonne voyage mes amis