Martedì 18 Maggio 2021, 09:09

Come sono cambiate con il lockdown

Autore: a cura di S.R. | Pubblicato Marzo 2021 in Bellezza e Moda

Il Covid ha rivoluzionato anche il mondo del beauty. Nel 2020 sono cambiate le abitudini di acquisto: il settore beauty e skincare ha dovuto reinventarsi e rispondere in tempi brevi alle nuove necessità e richieste di un mercato diverso che punta ad un acquisto più consapevole e mirato verso la qualità e la personalizzazione.
I consumatori hanno cambiato il loro modo di acquistare, puntando sulla qualità dei prodotti da privilegiare. Non si assiste più ad una tendenza all’acquisto compulsivo, adesso ogni scelta è valutata con maggiore attenzione valutando la presenza o meno di ingredienti organici e naturali nel rispetto della persona e del pianeta.
Con la complicità del periodo di lockdown che si vive da più di un anno si ricerca una bellezza che parte soprattutto da dentro. Sentirsi bene non significa solo benessere fisico, ma anche mentale. Cresce piano piano la domanda di prodotti contenenti principi attivi naturali calmanti e rilassanti: integratori, beauty foods, beauty drinks.
Le persone si truccano di meno, ma hanno voglia di dedicare più tempo e più attenzione alla skincare. Le vendite dedicate alla cura della pelle hanno superato per la prima volta quelle per il trucco. Tra i nuovi trend beauty, una maniacale cura della pelle ha fatto crescere la richiesta di prodotti come creme, balsami, sieri, maschere.
In termini di make up le richieste dei consumatori sono virate sui prodotti dedicati allo sguardo e alle sopracciglia. Con l’introduzione dell’uso obbligatorio delle mascherine gli occhi sono diventati i principali protagonisti del viso. Non solo, le mascherine hanno spinto verso una ricerca di prodotti mask-proof e no transfer per un look impeccabile in ogni momento.