Martedì 18 Dicembre 2018, 16:19

Sport senza limiti... Sedie da ufficio a rotelle. A tutta velocità!

Autore: Luca Ricciardi | Pubblicato Novembre 2015 in Cultura

Qualsiasi comportamento anti-sportivo, come calci o spinte, viene punito con l’eliminazione.

Girevole, anatomica, ammortizzata, ergonomica, qualsiasi tipo di seduta è permessa, ogni tipo di trucco per guadagnare in aereodinamicità è lecito: l’importante è arrivare al traguardo. Cos’è? La Bürostuhlfahren, una gara di velocità con le sedie dell’ufficio.
Come ogni anni nella cittadina tedesca di Bad Koenig-Zell si svolge il Campionato Ufficiale di Corsa con le Sedie da Ufficio. I partecipanti si presentano al traguardo in sella alla propria fedele poltroncina da ufficio munita di rotelle, e si sfidano lungo il percorso in discesa. Uniche precauzioni prese per questa corsa spericolata sono l’obbligo del casco e una parete di materassini.

È una gara per entrambi i sessi. Le regole sono semplici: ci si sfida a due a due. La gara dura tre giri, il vincitore è colui che taglia per primo il traguardo. Così facendo ci si qualifica per le fasi successive fino alla finale. Vince chi taglia per primo il traguardo. Il numero massimo dei partecipanti a ogni gara è di 64. Per vincere non basta solo l’alta velocità, il punteggio è assegnato anche per come è stato addobbato il mezzo da competizione, infatti per avere buone possibilità di vincere bisogna puntare anche sulla fantasia: più una sedia è originale più alte saranno le possibilità di vincere. Se si rompe durante la corsa è possibile aggiustarla al momento.