Giovedì 13 Dicembre 2018, 02:22

O’ Professore:Sapori e tradizioni secolari per un Natale a Km0

Autore: a cura di Akmaios | Pubblicato Dicembre 2016 in Cultura

Nel campo agroalimentare ed enogastronomico, sempre più spesso viene elogiata la tracciabilità dei prodotti, le origini, la storia, la tradizione che insieme creano il connubio per esaltare sapori, bontà e territorio.
Da oltre un secolo l’Azienda agricola O’ Professore 1912 di Piano di Sorrento, nel solco del suo fondatore Giuseppe Maresca classe 1884, nonostante l’evoluzione e globalizzazione dell’agricoltura intensiva dei profitti, continua a tutelare con orgoglio un tassello di territorio esteso 14000 mq. lungo il Corso Italia, un tipico agrumeto sorrentino che oltre a gustose arance e profumati limoni, accoglie coltivazioni minori di drupacee (pesco, susino, albicocca, ciliegio, mandorlo), pomacee (melo, pero, cotogno), noci, fichi, olivi e viti, in un concentrato di diversità colturali e tripudio di colori e profumi.
La valenza e la maestria delle Donne di casa sapientemente trasformavano in confetture, conserve, dolci e prelibatezze varie i prodotti della terra per i consumi e le esigenze di una numerosa Famiglia. Partendo da questa disponibilità di materie prime, che si curano amorevolmente dal fiore fino al frutto seguendo i ritmi “slow” della natura, e attingendo da ricette, conoscenze ed esperienze tramandate, si garantiscono ancora oggi elaborazioni di eccellente qualità, attente a valorizzare la tipicità locale, disponibili ad un crescente numero di estimatori dei saperi e dei sapori della tradizione e del territorio.
Tra i prodotti, elaborati senza uso di additivi, senza coloranti e senza conservanti, preparati man mano e disponibili in varie confezioni e formati, anche su richiesta: le SCIUSCELLE, il BaSO o Bacio di Sorrento, le FETTE di arance caramellate, l’ARANCIOC, il LIMONCIOC, le SCORZETTE candite, le CILIEGE all’anice, le SCORZETTE candite, le PERCOCHE spiritose, l’UVA CORNAIOLA all’anice, i FICHI a coppie e farciti, MARMELLATE e CONFETTURE.
L’intento è stupire e regalare bontà e squisite emozioni alla portata di tutti, “prodotte con l’amore per le cose di casa e... null’altro”.