Domenica 16 Dicembre 2018, 10:27

Divorzio Come trovare gli accordi?

Autore: avv. Patrizia Cappiello | Pubblicato Giugno 2017 in Cultura

Io e mio marito stiamo per separarci ma non riusciamo a trovare un accordo circa la seconda casa che abbiamo comprato con i risparmi di entrambi ma è intestata solo a me. Potremmo cederla ai nostri figli? Sono maggiorenni e indipendenti.

In sede di separazione o divorzio sorge l’esigen­za di regolare i rapporti patrimoniali tra i coniu­gi, quali il mantenimento del coniuge debole e quello dei figli ma anche e, sempre più spesso, la ripartizione dei veicoli di famiglia e dei beni immo­bili. Spesso i coniugi stabiliscono con atti separati le vicende patrimoniali, donando i beni in comunio­ne o vendendoli per poi ripartirsi il ricavato.

Tuttavia ben possono chiudere i propri rapporti prevedendo negli accordi di separazione o divor­zio il trasferimento della proprietà o altri diritti (ad esempio quello di abitazione) su beni immobili in favore di uno di loro o dei figli. Tale accordo può essere inserito nel verbale dell’udienza di separa­zione o divorzio oppure nella domanda depositata in cancelleria.

Si è in presenza di veri e propri contratti con­sensuali che si perfezionano con la volontà delle parti contrattuali, ma una loro caratteristica è data dal fatto che questo tipo di accordo è subordinato all’omologazione del tribunale. Una volta omo­logato l’accordo occorre andare dal notaio per la stipula del trasferimento con la copia autentica del provvedimento di omologazione necessaria per effettuare il rogito. Nel caso in cui il coniuge che si è obbligato alla cessione si rifiuti di trasferire il bene, l’altro potrà agire in giudizio per ottenere l’esecuzione specifica dell’obbligo di concludere il contratto.
La differenza sostanziale tra tali accordi e quelli liberamente sottoscritti al di fuori della domanda di separazione o divorzio consiste nel fatto che godono di una serie di benefici fiscali previsti dalla legge, infatti sono esenti da ogni tassa, imposta di bollo, di registro e ipocatastale.