Domenica 16 Dicembre 2018, 09:36

Sai perché in napoletano si dice 'alluccare'?

Pubblicato Luglio 2018 in Sai Perché e Eureka

Alzare la voce, strillare, gridare, tutti termini che in napoletano vengono rappresen­tati dal termine alluccare. Vale anche, nella forma transitiva, come “rimproverare”. Quindi un bambino irrequieto viene “alluccato” se combina pasticci. Per l’etimo­logia vi è una girandola di ipotesi. Il vocabolario napoletano del Galiani (1789) lo fa derivare probabilmente da “ulucus” il verso dell’uccello allocco; altri sembrano collegarlo allo spagnolo “loco”, cioè folle, come se le urla fossero una manifesta­zione tipica del forsennato. Altra ipotesi, riportata anche nel Vocabolario etimolo­gico napoletano-italiano di Dale Erwin e Piero Bello, 2009, attribuisce l’origine di alluccare al latino “alloquor” (parlo, invoco, arringo) da “ad loquor” parlare a più persone, dove era implicito alzare il tono della voce, come nelle famose arringhe degli avvocati degli antichi romani che erano dette “allocuzioni”.