Giovedì 13 Dicembre 2018, 02:29

Eureka: Usi alternativi del sale da cucina

Autore: Stefania Ricciardi | Pubblicato Dicembre 2015 in Sai Perché e Eureka

Se hai delle scarpe che non hanno un buon odore, riempile con un paio di cucchiai di sale. Lascia agire per una notte, poi togli il sale e spazzola le scarpe con cura per rimuovere i residui.

Prima dello shampoo, con i capelli ancora asciutti, massaggia la cute con un paio di cucchiai di sale; in questo modo assorbirai il sebo in eccesso e non avrai più bisogno di prodotti antiforfora, aggressivi e chimici.

Se cade del vino sulla tovaglia o sul tappeto, asciugalo per quanto possibile e copri la macchia con il sale, che assorbirà il rimanente vino. Successivamente risciacqua la tovaglia con dell’acqua fredda ed elimina il sale.

Se vuoi evitare di far colare le candele, prima di usarle, immergile per un paio d’ore in una soluzione satura di acqua e sale. Asciugale bene e poi accendile. Non coleranno, mobili e tovaglie saranno salvi.

La tua tazza preferita ha un fastidioso cerchio di tè o caffè? I bicchieri di cristallo hanno ancora i segni di vino rosso? Riempiteli con sale e cubetti di ghiaccio: fai roteare il composto e poi lascia riposare per 30 minuti.

Se devi sbiancare il cotone o il lino procedi in questa modo: fai bollire i capi ingialliti per un’ora in una soluzione di sale e bicarbonato di sodio.

Se devi pulire l’acquario strofina l’interno con il sale per eliminare i depositi di calcare, dopo di che risciacquare bene prima di rimettere i pesci. Usare solo sale senza aggiunta di iodio.