Lunedì 17 Dicembre 2018, 11:13

Sai perché dopo una botta in testa si vedono le stelle?

Pubblicato Settembre 2017 in Sai Perché e Eureka

L’unico modo che la retina dell’occhio ha di “comunicare” con il cervello è quello di inviargli segnali elettrici attraverso il nervo ottico. E il cervello li in­terpreta come luce. Di solito, l’invio di segnali avviene quando la retina è ef­fettivamente colpita dalla luce, ma può verificarsi anche in concomitanza di altri stimoli. Quando si viene colpiti alla testa, per esempio, si subisce un forte aumento della pressione intraoculare, esercitata sulla retina dall’u­mor vitreo, il liquido che occupa la cavità posteriore del globo oculare. Lo sti­molo inganna il cervello, facendogli credere che si abbia visto una qual­che luce, che tradizionalmente associamo alle “stelle”. Lo stesso avviene se esercitiamo una lieve pressione sui bulbi oculari in una stanza buia: sembra di vedere un debole bagliore.