Giovedì 18 Ottobre 2018, 03:32

Menopausa: anche i denti ne risentono

Autore: dott. Giuseppe Di Maio | Pubblicato Ottobre 2018 in Salute

I denti avvertono le modificazioni che avvengono durante la vita di ogni persona. Con l’arrivo della menopausa, la donna, oltre ai sintomi tipici come vampate di calore, irritabilità, modificazioni nel peso e stanchezza, avverte cambiamenti anche su denti e gengive. Recenti studi hanno dimostrato che la carenza di estrogeni fa sì che il 40% delle over 65 debba ricorre­re, senza scelta, a protesi o impianti. La causa è dovuta allo squilibrio ormonale che investe la donna in meno­pausa e che può portare a fenomeni di osteoporosi che coinvolgono anche i denti. Quest’ultimi sono letteral­mente “piantati” nella mandibola e mascella: quando queste ossa si riassorbono, i denti perdono il loro sup­porto e cadono. In particolare le strutture che sosten­gono i denti si indeboliscono e diventano più sensibili all’attacco dei batteri dando via libera a infiammazioni e problemi gengivali anche gravi come la parodontite. Inoltre, con il cambiamento degli equilibri ormonali in menopausa, anche la saliva subisce dei cambiamenti e perde in parte il suo potere antibatterico.
Ai primi sintomi che annunciano l’arrivo della me­nopausa come bocca secca, sensazione di bruciore, al­terazioni del gusto, alito cattivo, sanguinamento, fastidi nella chiusura della bocca, infiammazione delle gengi­ve, dolori diffusi ai denti, è necessario eseguire scrupo­losamente alcune importanti strategie di prevenzione:
visite di controllo almeno 2 volte l’anno;
quotidiana ed accurata igiene orale;
dieta ricca di calcio ed eventuali integratori di calcio;
regolari indagini mediche per valutare la qualità del­le ossa.

Invecchiare non piace a nessuno, ma farlo con una bocca sana ed un sorriso perfetto è sicuramente me­glio!