Domenica 16 Dicembre 2018, 18:09

Soffri di cervicobrachialgia?

Autore: dott. Francesco Di Maio | Pubblicato Giugno 2016 in Salute

La cervicobrachialgia è un disturbo del sistema cervicale. Colpisce collo, braccia, mani e causa dolori e fitte nella zona colpita, formicolio e conseguente disagio motorio ed emotivo

CAUSE E SINTOMI
La cervicobrachialgia può esser dovuta a molteplici fattori: può esser causata da una malformazione congenita della colonna, dall’insorgenza di malattie reumatiche ed ernie ed eventi di natura traumatica. Ci sono molteplici tipologie di cervicobrachialgia, a seconda della natura scatenante e della zona della cervicale lesa.
Proprio in base alle radici nervose coinvolte, i sintomi sono: dolori localizzati, rigidità muscolare, debolezza, formicolio, senso di torpore lungo gli arti superiori e/o inferiori.
Il paziente presenta disagi anche a un livello psichico, poiché trova difficoltà nel compiere atti ordinari.

TERAPIE PIÙ DIFFUSE E CONSIGLI DEGLI ESPERTI
Grazie alle soluzioni proposte dalla medicina e dalla fisioterapia, oggi è possibile sottoporsi a sedute per ridurre notevolmente i dolori e l’infiammazione dovute alla cervicobrachialgia: a tal proposito sono molto utilizzate, in questa fase, terapie di tecar, o con laser.
Al contempo, un programma di fisiochinesiterapia ben mirato può agire funzionalmente per sciogliere le contratture e riabituare al movimento.
Dei massaggi miorilassanti e una ginnastica calibrata, da svolgersi anche a casa, possono aiutare a rilassare nervi e muscolatura, oltre che a rieducare alla corretta postura la colonna vertebrale. In ogni caso, è consigliato evitare il riposo prolungato ed eccessi negli stili di vita.