Venerdì 10 Luglio 2020, 21:36

Cure della Strada - evviva la Penisola sorrentina solidale

Autore: a cura del dott. Carlo Alfaro | Pubblicato Giugno 2020 in Attualità

“Cure della Strada” è una bellissima realtà di solidarietà della Penisola sorrentina, un circolo virtuoso di
azioni e gesti concreti per essere vicini al prossimo. Spiega la presidente dell’associazione, la dottoressa
Silvana Natale, specialista in Nutrizione clinica e Disturbi Alimentari: “E’ un progetto che ha come principale obiettivo affrontare in modo concreto la povertà e l’emarginazione sociale, raccogliendo fondi per curare situazioni di grave indigenza”. Principale modalità per la raccolta dei fondi consiste nel mettere a disposizione di chi ne faccia richiesta visite mediche altamente specialistiche, avvalendosi della preziosa disponibilità di medici volontari aderenti gratuitamente all’iniziativa, in cambio dell’offerta, per chi vuole, di un contributo a piacere. In tal modo, con un solo gesto, ci si prende cura della propria salute e si sostiene la solidarietà nei confronti degli ultimi. Il nome dell’associazione fa riferimento alla “cura”, sia nel senso di solidarietà verso gli ultimi, sia nel senso di trattamento sanitario, dato che la categoria dei professionisti della salute dona il proprio operato al fine della raccolta di fondi, mentre, precisa la Natale, “la strada cui si riferisce il nome dell’associazione implica, oltre al concetto dei poveri, senza fissa dimora, anche il percorso che libera da un altro tipo di miseria: l’indifferenza, la viltà, la sfiducia, l’avidità, il desiderio di essere ammirati.
Questo progetto di “imprenditoria” dell’amore e del bene, realizzato nel territorio dell’area stabiese-sorrentina e Capri, è animato da uno spirito di dedizione dove tutti donano il proprio tempo e professionalità a titolo completamente gratuito, in modo da far convergere tutti i fondi alla diffusione e realizzazione dei progetti a favore dei “fratelli della strada”. Le visite mediche specialistiche, forma di sostegno principale alle attività dell’associazione, si svolgono, su prenotazione tramite la form disponibile sul sito www.curedellastrada.it o al numero (+39) 3713938154, presso i locali del Centro Medico Sorrentino della dott.ssa Isabella Cacace, in Via del Mare 22, Sorrento.
Ogni paziente consegna al medico una somma libera, a titolo di donazione, ottenendo una ricevuta su bollettario a timbro della Associazione “Cure della Strada” e firma di un diretto responsabile. Il progetto ha come caratteristica precipua l’assoluta trasparenza: chiunque può seguire sul sito web non solo l’intera struttura del progetto, le nomine, lo statuto, ma anche il bilancio e l’utilizzo dell’introito. Un altro sistema per raccogliere fondi da parte dell’associazione è la commercializzazione di prodotti pensati, ideati e donati a Cure della Strada, come i biscotti “Speranza” ideati dal premiato pasticciere sorrentino Antonio Cafiero, il cocKtail “enjoy” del bar Banana Split, in Sorrento, il “Pan Gioia” dell’Antica Pasticceria Buonocore di Arola, il “Fisch and Chips with love” proposto da Franco Cappiello del pub English INN in Sorrento, o le donazioni per Cure della Strada con cui TherapyFit ha scelto di impreziosire gli auguri natalizi alla sua clientela. Spiega Sergio Marfella, consorte della presidente: “Diventare sostenitori commercialidell’associazione donando un proprio prodotto è un altro modo di fare solidarietà nel rispetto del lavoro di tutti e crescere insieme. Invitiamo tutti a seguirci sulla pagina fb e sul sito www.curedellastrada.it e a donare suggerimenti, idee, aiuto nelle tante forme possibili.”
Un momento importante per la giovane storia dell’associazione è stata l’inaugurazione dell’Emporio della Solidarietà in Castellammare alla via Annunziatella, 23 B, aperto il giorno 19 dicembre. Si tratta di un supermercato di generi alimentari dove famiglie indigenti possono fare una spesa di circa 300 euro mensili trasferite loro con un sistema di card ricaricabili. Sabato 7 marzo 2020, con pochi rappresentanti dell’Associazione per l’inizio della pandemia da COVID-19, nei locali dell’Emporio della Solidarietà c’è stata l’inaugurazione del reparto di alimenti per l’infanzia “Onna Sciurella”, completamente rifornito dagli introiti delle visite mediche specialistiche di Cure della Strada. Il reparto curato dall’Associazione è fornito di creme di cereali, pappe, pastina, omogeneizzati, latti formulati, alimenti speciali per allergie e anche accessori di prima necessità per l’infanzia come tettarelle, biberon, pannolini, disinfettanti, salviettine e altro. Commenta la Natale: “Come presidente, unitamente al direttivo, ai medici, ai responsabili, con i quali sono in strettissimo contatto, e con i soci, non nascondo l’emozione e la soddisfazione di aver concretizzato in un’opera tangibile e preziosa la prima destinazione non solo di fondi. Converge molto di più: il tempo, le aspettative, le diffidenze, le indifferenze, i sorrisi sarcastici, i giudizi, tutto arginato anzi, sommerso dal desiderio di compiere il bene. Grazie a tutti.”.
Molti i progetti di Cure della Strada in fieri, come “Farmaco Sospeso”, dedicato alla memoria diuna donna che viveva per strada assistita dall’associazione, stroncata dalla sua dipendenza dall’alcol: ilprogetto prevede la distribuzione di farmaci di prima necessità agli indigenti, tramite un fondo cassa raccolto nelle farmacie aderenti.
Dopo la pausa del lockdown, le attività dell’Associazione riprendono più forti di prima, nello scenario di crisi economica e insicurezza sociale scatenata dalla terribile malattia. Personalmente, confido tanto nel sostegno della nostra collettività, perché la lotta alla povertà, alle disuguaglianze, allo sperpero sia la priorità per una rinascita a una vita più libera e giusta.