Venerdì 19 Ottobre 2018, 12:00

Sai perché si dice ''avere una gatta da pelare''?

Pubblicato Ottobre 2018 in Sai Perché e Eureka

Ogni volta che ci si ritrova alle prese con un grattacapo si utilizza l’espressio­ne “avere una gatta da pelare”. In italiano “pelare” una gatta vuol dire toglier­le il pelo nel senso di “tosarlo” o, più semplicemente, di lavarlo e pettinarlo accuratamente. Così l’espressione idiomatica si riferirebbe all’idea che i gatti detestino questo tipo di attenzioni e di conseguenza per divincolarsi reagisca­no disperatamente, dimenandosi o graffiando quando sono costretti a farlo. E sembra che le gatte quasi sempre battono i colleghi maschi in quanto a difen­dersi per evitare questo tipo di trattamento del pelo.

Ottobre: Mese della prevenzione

Autore: dott.ssa Marianna Grazioso De Pascale | Pubblicato Ottobre 2018 in Salute

Ogni giorno il nostro udito è messo a dura prova. Rumori ambientali, musica troppo alta, ambienti di lavoro rumorosi: molti sono i fattori che posso­no contribuire a creare problemi al nostro udito, senza contare il calo naturale che sopraggiunge in tutti i sog­getti che abbiano superato i 40-60 anni.
COME FARE ALLORA PER PROTEGGERE IL NOSTRO UDITO?
Come primo passo è bene cercare d’individuare quei piccoli segnali d’allarme che possono fornirci maggiori informazioni sulla salute del nostro orecchio. Questo questionario aiuta a capire se ci sono situazioni quotidia­ne comuni in cui fai fatica, indipendentemente dalla tua capacità uditiva.
1. Ti se...

Festival delle emozioni: il dott. Tullio Tartaglia presenta il suo romanzo ''Amore Sorrento''

Autore: dott. Carlo Alfaro | Pubblicato Ottobre 2018 in Attualità

Sabato 22 settembre, in una serata resa ancora calda dal sapore di un’estate la sontuosa Villa Fiorentino, chiamata con affetto “Villa Fazzo­letti” dai sorrentini in ricordo della fiorente attività commerciale di vendita di preziosi ricami dei coniugi Antonino Fiorentino e Lucia Cuomo, che la fondaro­no negli anni Trenta, ha vissuto un momento di gioia con l’emozionante apertura del “Festival delle emo­zioni”, in occasione della presentazione del romanzo “Amore Sorrento” del dottor Tullio Tartaglia.
Un testo e una presentazione di tale magia e ar­monia da non aver temuto le distrazioni del sabato sera nella vivacissima mo...

Amore e Smartphone: quanto conta il modello giusto

Pubblicato Ottobre 2018 in Cultura

Sempre più spesso le chance di conquistare un partner dipendo­no dal tipo di smartphone e dal sistema operativo che si utilizza.
È uno scherzo? Niente affatto! A ri­velarlo una ricerca pubblicata sul quoti­diano britannico The Independent che ha messo a confronto il tipo di smar­tphone con la capacità di far colpo sul prossimo.
Nella società di oggi lo smartphone è diventato un oggetto di uso comune molto spesso associato a caratteristi­che ben precise come il ceto di prove­nienza lo status quo di una persona, tutti fattori molto importanti capaci di influenzare di gran lunga le scelte af­fettive.
Dai dati è emerso che il ...

Gli Ebrei a Sorrento

Pubblicato Ottobre 2018 in Cultura

Con il passare dei secoli, Sorrento ha perso quasi ogni traccia di una singolare particolari­tà che ha riguardato i suoi residenti. C’è stato un tempo, infatti, in cui nella città del Tasso non era difficile imbattersi in cittadini dichiaratamente ebrei.
Il fenomeno è stato particolarmente accentuato durante la dominazione angioina e si protrasse fino al periodo della successiva dominazione aragonese.
Poi, però, con l’ avvento dei tribunali della Santa Inquisizione anche nel Regno delle due Sicilie, an­che a Sorrento, si venne a determinare un clima di terrore che indusse gli appartenenti alla comunità ebraica ad abiurare ed a con...

Sai perché la frutta e la verdura è disposta sempre all'ingresso del supermercato?

Pubblicato Ottobre 2018 in Sai Perché e Eureka

Dal punto di vista del cliente non è pratico introdurre nel carrello come primo acquisto la frutta e la verdura con il rischio che vengano schiacciati dai suc­cessivi prodotti da comprare. L’idea di posizionare frutta e verdura all’ingresso del supermercato è una strategia di marketing. Sempre più attenti a studiare la psicologia e il comportamento dei consumatori, gli addetti ai lavori hanno riscontrato che per incrementare gli acquisti, la frutta e la verdura devono essere piazzati all’ingresso. Non c’è dubbio che entrare in un supermercato e vedere tanti colori e tanti prodotti freschi mette allegria e da l’idea di un’ al...

Si può fumare nell'androne condominiale?

Autore: avv. Patrizia Cappiello | Pubblicato Ottobre 2018 in Cultura

In Italia dal 2003 vige il divieto di fumo in tutti i locali chiusi, a eccezione delle aree riservate ai fumatori e dei luoghi privati non aperti al pubblico. Il d.lgs. n. 6 del 2016 ha poi recepito la direttiva 2014/40/ UE estendendo il divieto anche alle pertinenze ester­ne delle strutture universitarie, ospedaliere e quelle ad esse equiparate. Ancora, il divieto di fumo è stato successivamente esteso ai conducenti di autoveicoli, in sosta o in movimento, e ai passeggeri a bordo degli stessi in presenza di minori di anni diciotto e di donne in stato di gravidanza.
Infine, per quanto concerne il condominio, nel 2005, con la nota 1505 del 24 gennaio, il Ministro della salute ha pr...

Acqua da bere: apparecchi per uso domestico

Autore: Dipartimento di Progettazione Tecnoambiente Srl | Pubblicato Ottobre 2018 in Cultura

Le apparecchiature per uso domestico utilizzate per il trattamento dell’acqua potabile offrono svariati van­taggi che si ripercuotono diret­tamente nella vita quotidiana. Non solo spillano l’acqua della rete dell’acquedotto, rendendo­la a piacimento refrigerata e/o gassata, non solo la affinano eliminando odori, sapori e cor­pi estranei come sabbia e altre impurità, ma il vero vantaggio è una maggiore sicurezza e una spesa più leggera a livello eco­nomico e pratico, non dovendo acquistare acqua in bottiglie di plastica evitando trasporti e tutelando l’ambiente e non uti­lizzando il frigo per raffrescarla. Inoltre lasciata a...

Salute Naturale: prevenzione Autunno

Autore: Dott. Rosaria Aprea | Pubblicato Settembre 2018 in Salute

Il passaggio dall’estate all’autunno è per mol­ti traumatico, poiché coincide con la ripresa delle consuete attività quotidiane, la nostal­gia delle vacanze, la diminuzione delle ore di luce, l’arrivo di piogge e temporali, i primi fred­di, e la visione che un lungo periodo invernale non è lontano. Occorre muoversi in tempo per prevenire alcuni malesseri stagionali.
A risentire maggiormente dell’arrivo dell’autunno è il nostro sistema immunitario, che a causa dei cambiamenti climatici cede il posto ai primi raffreddori, a mal di gola e dolo­ri articolari, ad allergie stagionali e alle prime influenze. Qualche pi...

Eureka: Usi alternativi della Farina

Pubblicato Ottobre 2018 in Sai Perché e Eureka

Colla di farina
Per gli amanti del bricolage sarà utile preparare una colla a base di farina di frumento sciogliendo gra­dualmente in una grossa pentola con acqua in ebol­lizione la farina nella proporzione di 1,5 l d’acqua per 100 gr di farina. Devi ottenere un impasto liquido e omogeneo da lasciar bollire per 10 minuti, simile alla colla vinilica. E’ un collante naturale che per 1-2 giorni aiuterà a realizzare diversi lavoretti manuali. Acciaio e rame
Farina, aceto bianco e sale sono gli ingredienti per preparare una pasta lucidante da cospargere sulle pentole in rame e acciaio. Dopo una breve lucidatu­ra, risciacqua con acqua tiepida: gli oggetti torn...

Cadute dei capelli in autunno: cause e rimedi

Autore: Fortunata Staiano | Pubblicato Ottobre 2018 in Bellezza e Moda

In linea generale, la perdita autunnale è del tutto fi­siologica di fatti in questa stagione, il ciclo di vita dei capelli viene accelerato e si assiste a un rinnovamento del capelli. Quindi si tratta di un fenomeno assolutamen­te transitorio e reversibile: i capelli ormai adulti lasciano spazio a nuovi esemplari. A incentivare questo processo è soprattutto il cambiamento di clima: la riduzione della temperatura tipica dell’avvio della stagione fredda, così come il rialzo nei mesi primaverili, stimolano le attività dei follicoli. Si parla quindi di telogen effluvium stagiona­le, fase di riposo, che dura dai 2 ai 4 mesi, in cui il follicolo &egrav...

Sai perché si pensa che gli animali percepiscono in anticipo i terremoti?

Pubblicato Ottobre 2018 in Sai Perché e Eureka

Il numero di osservazioni di animali che si comportano in modo inusuale all’approssimarsi di un terremoto è sorprendentemente alto. La letteratura scientifica è ricca di pubblicazioni che cercano di stabilire se davvero gli anima­li possono prevedere i terremoti. A tutt’oggi non esiste una risposta certa, anzi gli studiosi sembrano protendere per il no. Gli scienziati, dopo aver analizzato un gran numero di pubblicazioni che attestano il comportamento anomalo degli animali all’approssimarsi del terremoto, sono giunti alla conclusione che l’agitazione di alcuni animali potrebbe essere dovuta alle scosse più deboli o foreshocks che generalmente ...
Per la tua pubblicità su LeggimiGratis o EccomiQua:
081.19171216
380.5171932