Martedì 09 Marzo 2021, 01:22

Dimagrire con l’enigmistica

Autore: a cura di S.R. | Pubblicato Febbraio 2021 in Cultura

Hai preso qualche chilo di troppo e non hai voglia di fare sport? Non ci crederai ma si possono consumare calorie stando comodamente seduti in poltrona a risolvere prove d’intelligenza. Possibile?
Gli esercizi per la mente fanno bene alla mente. E’ un dato di fatto. Sudoku, parole crociate, rebus e altri hobby mentalmente stimolanti, possono ritardare l’arrivo della demenza se ci si esercita per più di un’ora al giorno. Secondo i ricercatori dell’Albert Einstein College of Medicine di New York, due cruciverba al giorno sono come la proverbiale mela, cioè tolgono il medico di torno.
Ma oltre ad allenare la mente, l’enigmistica è utile anc...

Ricette golose con la verza

Autore: a cura di S.R. | Pubblicato Febbraio 2021 in Cucina

C’è chi lo ama, chi lo odia, ma una cosa è certa: la verza è uno degli ortaggi invernali che si adatta meglio ad ogni tipo di piatto, dagli antipasti ai primi piatti ed anche ai secondi. Ingrediente principale di alcuni famosi piatti della cucina italina, con questa verdura si possono preparare sfiziosi antipasti che arricchiranno di gusto il buffet. Le sue foglie croccanti e saporite possono essere un ottimo condimento per la pasta, oppure deliziosi involucri per contenere strepitosi ripieni a base di patate, riso, salsiccia, prosciutto e molto altro ancora. Inoltre, oltre che essere una verdura dal gusto inconfondibile, fa anche molto bene alla salute. La verza, ...

Fo.M.O. La paura di perdersi qualcosa di importante

Autore: a cura di S.R. | Pubblicato Ottobre 2020 in Cultura

L’acronimo FoMO deriva dall’inglese Fear of Missing Out nasce dal desiderio di rimanere continuamente in contatto con le attività che fanno le altre persone per paura di essere tagliati fuori da eventi o esclusi da un determinato contesto sociale e quindi “perdersi qualcosa di importante”. La “scoperta” del fenomeno risale al 1996 e nel 2013 l’acronimo fu inserito di diritto nell’Oxford English Dictionary. Chi soffre di FoMO vorrebbe essere dappertutto per non perdersi niente di quello che succede intorno a sé ed essere continuamente partecipe di ciò che fanno i propri amici e conoscenti. Ne deriva che non si è mai p...

Allenamento della forza negli over cinquanta

Autore: a cura del dott. Domenico Aliperta | Pubblicato Ottobre 2020 in Salute

Bene, bene. Oggi scriverò e, considereremo insieme, come costruire e conservare la forza. Capita frequentemente nel mio lavoro di trovare persone di età over-cinquanta dotate di buona mobilità articolare, sufficiente elasticità muscolare ma scarsa forza. Questa qualità è importantissima per la riuscita di qualsiasi iter riabilitativo e rieducativo nell’ambito motorio.
Perché non si affronta il discorso forza nella riabilitazione e negli allenamenti per maschi e femmine over-cinquanta? Perché esistono frasi comuni che creano luoghi comuni tipo: “Lo sforzo fa’ male”.
Rieducarsi alla forza non significa sollevare cari...

Perché in napoletano si dice 'Pare ‘a fraveca ‘e San Pietro'?

Pubblicato Febbraio 2021 in Sai Perché e Eureka

Questo antichissimo detto significa letteralmente “Sembrano i lavori di costruzione della Basilica di San Pietro”. In napoletano “fraveca” indica il materiale edile rilasciato dopo un’opera in muratura, oppure in senso lato, i lavori e i cantieri. Per indicare il protrarsi di un cantiere edile si fa riferimento alla Basilica di San Pietro a Roma perché si tratta di una delle più mastodontiche opere della cristianità e, quindi, si potrebbe trattare di un’iperbole per indicare che un simile ritardo potrebbe essere giustificato solo dalla costruzione di un’opera altrettanto importante. Ma ci sono anche ragioni storiche. I cantieri p...

Perché i bambini nel pancione della mamma scalciano tanto?

Pubblicato Febbraio 2021 in Sai Perché e Eureka

I movimenti che compie il nascituro all’interno del corpo della madre servono a sviluppare correttamente muscolatura, ossa e articolazioni. Il feto inizia a muoversi intorno alla 6° settimana di gestazione, ma in questa fase è talmente piccolo che i suoi movimenti non vengono percepiti. Generalmente la madre comincia ad avvertire calci e capriole tra la sedicesima e la ventesima settimana di gestazione. Secondo gli esperti, è importante che la futura madre impari a conoscere i movimenti del proprio bambino e che non trascuri mai eventuali cambiamenti o, addirittura, un’eventuale interruzione.

Perché c’è silenzio dopo una nevicata?

Pubblicato Febbraio 2021 in Sai Perché e Eureka

Non è solo una sensazione: lo strato di neve appena caduta attutisce davvero i suoni, per una ragione strettamente acustica. Il manto bianco che si deposita al suolo durante una nevicata si comporta esattamente come i pannelli fonoassorbenti degli edifici. La tipica forma dei fiocchi di neve e la loro consistenza voluminosa fanno sì che tra un fiocco e l’altro si creino dei piccoli spazi d’aria che assorbono il suono e impediscono alle onde sonore di rimbalzare facilmente come avviene in altre condizioni: di conseguenza, i rumori risultano attutiti. Man mano che il manto si appiattisce, gli spazi tra un fiocco e l’altro si comprimono e l’effetto isolante...

Bombole di gas per uso domestico Divieti ed accortezze

Autore: a cura dell. Avv Patrizia Cappiello | Pubblicato Febbraio 2021 in Attualità

Mentre riempivo la bombola di gas per la mia stufa a un distributore di GPL sono stato fermato dalla Guardia di Finanza che mi ha elevato un verbale di 1.333 euro. Posso fare ricorso? Ricaricare le bombole di gas per uso domestico ai distributori stradali è vietato oltre che estremamente pericoloso. Si tratta di una pratica illecita punita dall’articolo 18 del Decreto legislativo n.128 del 22 febbraio 2006 che prevede una sanzione amministrativa pecuniaria da 2.000 a 4.000 per il cliente che ha autorizzato il riempimento della bombola e da 5.000 a 10.000 per il benzinaio che le riempie.
Il verbale redatto dalla Guardia di Finanza non è titolo esecutivo...

Allenamento degli arti inferiori

Autore: a cura del dott. Domenico Aliperta | Pubblicato Febbraio 2021 in Salute

Cari lettori già dal titolo si capisce che l’articolo che vi propongo sarà senza fronzoli, ma tutto puro allenamento. Sì! Ce ne sarà per tutti i gusti, non vi preoccupate, non dimenticherò i glutei.
Oggi si vedono sui social glutei enormi rispetto alle altre parti del corpo, neanche a dirlo sono tutte modelle e sportive americane. Il piacere dell’esagerato che contraddistingue la cultura americana da quella europea. La nostra cultura, il gusto per il bello, l’arte in genere ha origine in Grecia, noi europei siamo di gusto Ellenico; forme più morbide, armoniose, con grande rispetto per la simmetria e i rapporti tra le varie parti del...

Perché l’influenza spagnola fu chiamata così?

Pubblicato Ottobre 2020 in Sai Perché e Eureka

L’epidemia scoppiò a ridosso della Prima guerra mondiale e fu favorita dalle condizioni umane e igieniche in cui dovettero combattere i soldati sui vari fronti, all’interno delle trincee. La caratteristica più sorprendente della pandemia fu il suo tasso di mortalità insolitamente alto tra le persone sane di età compresa tra 15 e 34 anni. Quella malattia prese il nome di influenza spagnola non perché veniva dalla Spagna, ma perché i giornali spagnoli furono i primi a parlarne. Negli altri Paesi la stampa era sottoposta alla censura di guerra, e quindi negò a lungo che fosse in corso una pandemia, sostenendo che il problema fosse con...

Gennaro Arma, 'La lezione più importante'. E’ la Vita

Autore: a cura del dott. Carlo Alfaro | Pubblicato Febbraio 2021 in Attualità

Glielo chiedevano tutti, di dare alle stampe la sua eccezionale esperienza, raccontarla nei particolari e condividerla col mondo intero avido di notizie e dettagli, e alla fine lo ha fatto, Gennaro Arma, il capitano della Penisola sorrentina che tutti ammirano, orgoglio lucente del nostro territorio. Ma il suo libro, “La lezione più importante. Quello che il mare mi ha insegnato”, edito da Mondadori, finisce per essere molto di più di un resoconto di un evento straordinario che resterà nella storia, è un diario intimo e universale al tempo stesso. Un testo importante e prezioso per tutti.
Il libro narra, attraverso lo sguardo privilegiato del suo comand...

Differenze psicologiche tra cinofili e gattari

Autore: a cura di L.R. | Pubblicato Ottobre 2020 in Cultura

Se cinofilo o gattaro? Come si fa a rispondere... E’ come chiedere : “Preferisci Londra o Parigi?”. Sono due mondi a parte, ognuno con precise caratteristiche.
Eppure da sempre c’è questa rivalità tra chi possiede un cane e chi preferisce il gatto. Uno studio americano di due psicologi del Manhattanville College di New York ha analizzato 263 americani possessori e non di animali domestici. E’ risultato che le persone che scelgono di adottare un animale domestico sono più felici e soddisfatti di chi non ne possiede. Questa conclusione ha portato ad ulteriori studi per capire quali sono le differenze psicologiche tra cinofili e dei gattari.
W le...

marzo 2021

Sommario del mese

Per la tua pubblicità su LeggimiGratis o EccomiQua:
081.19171216