Giovedì 29 Ottobre 2020, 05:22

Differenze psicologiche tra cinofili e gattari

Autore: a cura di L.R. | Pubblicato Ottobre 2020 in Cultura

Se cinofilo o gattaro? Come si fa a rispondere... E’ come chiedere : “Preferisci Londra o Parigi?”. Sono due mondi a parte, ognuno con precise caratteristiche.
Eppure da sempre c’è questa rivalità tra chi possiede un cane e chi preferisce il gatto. Uno studio americano di due psicologi del Manhattanville College di New York ha analizzato 263 americani possessori e non di animali domestici. E’ risultato che le persone che scelgono di adottare un animale domestico sono più felici e soddisfatti di chi non ne possiede. Questa conclusione ha portato ad ulteriori studi per capire quali sono le differenze psicologiche tra cinofili e dei gattari.
W le...

Quando lo Stato non paga le tue fatture. Cosa Fare?

Autore: a cura dell. Avv Patrizia Cappiello | Pubblicato Ottobre 2020 in Attualità

Devo ricevere un pagamento da una Pubblica Amministrazione ma il mio Avvocato dice che dobbiamo aspettare, nel frattempo sono passati già due mesi. Come è possibile? I cattivi debitori sono ovunque, società e imprese non sono debitori affidabili ma nemmeno la Pubblica Amministrazione lo è!
Molti enti pubblici tardano ad adempiere ai propri debiti, tanto da costringere il creditore a rivolgersi a un legale e all’autorità giudiziaria, spesso i ritardi sono dovuti ai rallentamenti delle procedure interne, altre volte, invece, l’ente è indebitato al pari di un qualsiasi privato.
La procedura per il recupero di un credito nei confronti della Pu...

Pharma & Beauty La bellezza e la salute si incontrano

Autore: a cura della dott.ssa Fabrizia De Angelis | Pubblicato Ottobre 2020 in Attualità

Il Pharma & Beauty, sito in Piazza Lauro n.16 a Sorrento è una nuova attività che nasce dalla volontà di offrire alla clientela numerosi servizi dedicati alla bellezza e alla salute.
La direttrice di questa nuova attività è la dottoressa Fabrizia De Angelis, farmacista specializzata in Dermocosmesi e Fitoterapia. La dottoressa da anni si dedica con passione e competenza ai suoi clienti mettendo in primo piano le loro esigenze dando consigli ad hoc e mirati.
In questo nuovo negozio sarete assistiti da personale qualificato e disponibile.
Nella parte antistante troverete un ampio reparto dedicato alla prima infanzia , un reparto erboristico con tisane miscel...

Perché il leccapentole si chiama Marisa?

Pubblicato Ottobre 2020 in Sai Perché e Eureka

La classica e indispensabile spatola in gomma che serve per raccogliere accuratamente quel che resta sul fondo di un recipiente è conosciuta con il nome di leccapentole, termine attribuitole per merito della flessibilità della parte in gomma che “pulisce” come una lingua crema o impasti morbidi, ma più spesso questa spatola flessibile viene chiamata “Marisa”. Negli anni sono state formulate diverse ipotesi sulla storia di questo utensile di cucina. Secondo alcuni studiosi del settore quella più accreditata per spiegare le origini del nome “Marisa” deriverebbe da Maryse Monpetit (1512-1578), una pasticcera della Corte Reale di Fr...

Loretta Goggi Un omaggio alla showgirl Regina del piccolo schermo e artista a tutto tondo

Autore: a cura del dott. Carlo Alfaro | Pubblicato Ottobre 2020 in Attualità

Osannata da colleghi e fans, Loretta Goggi, icona della televisione italiana, ha compiuto 70 anni, di cui 60 passati alla ribalta del mondo dello spettacolo, come ha ricordato Carlo Conti nella puntata della trasmissione “Tale e Quale Show”, dove Loretta è giurata dal 2012.
La Goggi è riconosciuta quali uno dei talenti più potenti e poliedrici dello spettacolo italiano, conduttrice, cantante, attrice, imitatrice, show-girl, doppiatrice, e tutto svolto ai massimi livelli di professionalità. Io, personalmente, la seguo incessantemente dall’inizio degli anni ’70 ad oggi, e molte volte l’ho incontrata di persona a margine dei suoi spettac...

Il matrimonio impeccabile tra precauzioni e divertimento

Autore: a cura di Pietro Aiello Cilento D’Altavilla | Pubblicato Ottobre 2020 in Cultura

Carissimi, anche ottobre è arrivato, per gli eventi e i matrimoni si continua a lavorare con grande attenzione, nel rispetto delle regole e precauzioni elencate dal dpcm in vigore, con la speranza di uscire dal problema pandemico al più presto.
Evitare gli assembramenti è il primo motivo che può provocare contagi, e nel giorno di un evento ho provato a proporre soluzioni alternative per un momento fondamentale come quello del divertimento e del ballo che per un evento di successo è l’apice naturale di gioia e convivialità di una coppia innamorata con i propri congiunti ed amici.
L’esperienza maturata attraverso il mio percorso professionale...

Lo sport in infanzia e adolescenza

Autore: a cura del dott. Carlo Alfaro | Pubblicato Ottobre 2020 in Salute

L’Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms) raccomanda per bambini e adolescenti dai 5 ai 17 anni, a tutela della loro salute e benessere psico-fisico, almeno 60 minuti di attività fisica moderata-intensa tutti i giorni. Per attività fisica si intende qualunque movimento del corpo che, prodotto dall’azione dei muscoli, porta a una spesa di energia superiore al livello di riposo. Comprende: le attività della vita quotidiana come gli spostamenti attivi (ad esempio, alzarsi dal banco o la scrivania, camminare, andare e tornare da scuola a piedi, in bicicletta, in monopattino); il gioco libero; lo sport o esercizio fisico, che è un movimento corpor...

Perché in napoletano lo sciocco si chiama 'battilocchio'?

Pubblicato Ottobre 2020 in Sai Perché e Eureka

Il “battilocchio” non fa alcun riferimento al bulbo oculare necessario a vedere, ma ha un significato completamente diverso. Questo termine deriva dal vocabolo francese “battant l’oeil” usato per indicare una cuffietta femminile che ricadeva sugli occhi. Metaforicamente lo stesso termine è stato poi usato a Napoli per indicare una persona che sembra essere sempre frastornata e stordita. Così come chi indossa la cuffietta non vede bene per l’indumento che annebbia la vista, così chi è definito “battilocchio” sembra essere confuso come se non vedesse, è considerato di scarsa intelligenza ed è spesso addit...

Dente da latte. Cosa fare se non cade?

Autore: a cura del dott. Danilo Trapani | Pubblicato Ottobre 2020 in Salute

Conosciuti come denti da latte, i denti decidui cadono naturalmente intorno al sesto anno di vita del bambino e i primi denti a cadere sono gli incisivi. A volte potrebbe verificarsi un ritardo nella caduta di questi dentini, che se non gestiti nel modo giusto dai genitori, potrebbe comportare una serie di problemi al bambino. Se i denti decidui non lascino spazio a quelli definitivi, la presenza dei denti da latte causerà posizionamenti irregolari dei denti definitivi, una conseguenze è che in futuro il bambino sarà obbligato a portare un apparecchio ortodontico per “raddrizzare” i denti.
Cosa fare in questi casi? E’ necessario intervenire per aiutare i...

Dolori dopo una seduta osteopatica

Autore: a cura del dott. Silvio Giglio | Pubblicato Ottobre 2020 in Salute

Quando ci si sottopone ad un trattamento osteopatico naturalmente ci si aspetta ed auspica una quanto più rapida riduzione del sintomo e risoluzione della problematica.
Occorre capire però che in effetti si dà il via ad un processo globale dell’organismo che, in seguito agli stimoli dati dalla somministrazione del trattamento, inizia una ridefinizione dei suoi schemi funzionali e di compenso. Questo processo non si esaurisce dopo la singola seduta osteopatica ma perdura per i giorni seguenti per un periodo variabile da persona a persona.
Dopo una seduta osteopatica ciò che può succedere può essere schematizzato essenzialmente in questo modo:
La si...

Disturbo affettivo stagionale La sensibilità ai cambiamenti stagionali

Autore: a cura di S.R. | Pubblicato Ottobre 2020 in Salute

Il Disturbo affettivo stagionale noto anche come DAS o SAD secondo l’acronimo inglese (SAD) è un’alterazione psicofisica che porta il paziente a sviluppare sistematicamente ogni anno in occasione dei cambi di stagione dei cambiamenti dell’umore i cui sintomi principali sono: tristezza o malumore persistenti, marcata perdita d’interesse per qualunque attività che un tempo procurava piacere, sonno agitato rispetto al solito, difficoltà ad addormentarsi o risveglio anticipato con impossibilità di riaddormentarsi, oppure sonno eccessivo soprattutto nel periodo invernale, cambiamento nelle abitudini alimentari che si manifesta con perdita di app...

Fo.M.O. La paura di perdersi qualcosa di importante

Autore: a cura di S.R. | Pubblicato Ottobre 2020 in Cultura

L’acronimo FoMO deriva dall’inglese Fear of Missing Out nasce dal desiderio di rimanere continuamente in contatto con le attività che fanno le altre persone per paura di essere tagliati fuori da eventi o esclusi da un determinato contesto sociale e quindi “perdersi qualcosa di importante”. La “scoperta” del fenomeno risale al 1996 e nel 2013 l’acronimo fu inserito di diritto nell’Oxford English Dictionary. Chi soffre di FoMO vorrebbe essere dappertutto per non perdersi niente di quello che succede intorno a sé ed essere continuamente partecipe di ciò che fanno i propri amici e conoscenti. Ne deriva che non si è mai p...
Per la tua pubblicità su LeggimiGratis o EccomiQua:
081.19171216