Giovedì 13 Dicembre 2018, 04:01

Asset Allocation: Diversificare l’investimento ed equilibrare il rischio

Autore: dott. Massimo Fienga | Pubblicato Gennaio 2017 in Attualità

Con Asset Allocation: suddivisione del portafoglio titoli o fondi comuni con lo scopo di diversificare l’investimento, equilibrarne il rischio e migliorare il rendimento in funzione del profilo prescelto (in base alle singole esigenze) tenendo ben presente il tempo (orizzonte temporale) e il rischio (attraverso la volatilita’ dell’investimento) del singolo investitore. Come?
Con un metodo ragionato e razionale (portafoglio selezionato) effettuato attraverso uno studio di statistica e di stress test fatto da Harry Markowitz sulla efficienza di portafo­glio. Tale studio è stato premiato con il ricono­scimento del premio Nobel in economia dato a Markowitz negli anni 90. Il termine Asset Allocation significa,quindi, cose differenti, per persone differenti, in contesti differen­ti.

Parlando di investimenti è necessario definire quali sono gli strumenti in cui si deve investi­re:

Mercato monetario (titoli con duration inferiore a 18 mesi);
Obbligazioni (titoli a reddito fisso con durata superiore ai 18 mesi);
Azioni (quotate nelle borse valori (ufficia­li);
Valute (es. dollaro, euro, yen, sterli­na,ecc.);

Tutti devono far parte dell’Asset Allocation personalizzato (sempre in funzione del grado di rischio e dell’orizzonte temporale).
Una diversificazione che tenga presente le aree geografiche (America, Giappone, Europa, Paesi Arabi, Cina ecc.) e i setto­ri (Industria, chimica, tecnologia, grande distribuzione, banche, moda ecc.). Quindi costruzione di un portafoglio personalizzato ben diversificato (rapporto rischio-rendimento ottimale).
Oggi tale metodo è il più usato al mondo per le sue caratteristiche di efficienza finanziaria.