Lunedì 17 Dicembre 2018, 11:15

Buffet o Placé?

Autore: Pietro Aiello Cilento D'Altavilla | Pubblicato Maggio 2018 in Cultura

Il segreto dell’ospitare? Far sentire i tuoi ospiti benvenuti e a casa propria. Se lo fai con passione, il resto prende cura di se stes­so. Per me i canoni dell’ospitalità rispondono all’esigenza di prendersi cura degli altri, così la responsabilità e la soddisfazione che si cela dietro ogni invito ad evento, da una cena di lavoro ad un wedding day, assumono un valo­re diverso se ci si ritrova attorno ad un tavolo con quelli che sono i piaceri sommi della vita: appagamento, socialità e convivialità.

La scelta dell’organizzazione di un ban­chetto non deve essere collocata in secondo piano, essa fa parte della riuscita di un buon evento e come tale deve rispondere a quelli che sono considerate variabili necessarie: lo­cation, preferenze degli ospiti, orario e perio­do dell’anno.
Buffet e Placé: preferire uno dei due impli­ca conoscerli così da comprendere quale sia quello più adatto e sceglierlo per il proprio evento.
Buffet: Se avete optato per questo tipo di banchetto vuol dire che avete scelto un rice­vimento informale, con un numero limitato di
invitati, per la maggior parte giovani, esso è uti­lizzato soprattutto nei periodi più caldi, in spazi grandi ed aperti lasciando una libertà di movi­mento pur prevedendo un’assegnazione di po­sti che lascia all’ospite la libertà di poter sedere dove e con chi vuole. Questo tipo di banchetto ci permette di essere meno legati alla tradizio­ne e quindi poter osare scegliendo per le sedute non solo il classico tavolo con sedie ma puff, di­vanetti , plaid di designer locali da dislocare sul prato o all’ombra degli alberi, ma in questo caso, nell’eventualità in cui ci fossero persone anzia­ne, è necessario prevedere tavoli, sedie e parte del banchetto servito.

La scelta del Buffet con isole a tema o con Show Cooking, rende ancora più interessante il banchetto, il primo è una proposta gastronomi­ca ove ad ogni isola è dedicata una particolare specialità così da rendere il buffet meno caotico e più divertente; la seconda proposta è di grande effetto poiché le pietanze sono cucinate e servi­te al momento.

Placé: Questo tipo di banchetto è più tradi­zionale ed è l’opzione più giusta se gli “over” sono in maggioranza, la disposizione degli ospiti a tavola sarà già stabilita in anticipo; attenzione però a dividere gli invitati in modo equo ed equi­librato valutando età ed affinità per non incor­rere in cadute di stile obbligando i vostri ospiti a restare in compagnie non gradite o a restare seduti per molto tempo.Le portate non dovran­no essere infinite, ma due primi con secondo e contorno sono sufficienti.
Attenzione anche all’accompagnamento musicale che tante volte invece di allietare l’o­spite lo disturba, l’amplificazione in diffusione con volume adeguato deve permettere il dia­logo e non invasiva. Ci sarà un momento per coinvolgere ed anche divertire gli invitati, ma consiglio a fine cena in luogo e spazio dedica­to, in quanto la decisione di aderire a questo momento è a discrezione dell’ospite e non un imposizione.

A presto quindi e buon evento a tutti.