Giovedì 12 Dicembre 2019, 10:02

Allarme contagio L’Influenza viaggia sui mezzi pubblici

Autore: a cura di S.R. | Pubblicato Gennaio 2019 in Salute

Per “viaggiare” da individuo ad individuo anche i virus preferiscono i mezzi pubblici: il contagio in luoghi chiusi e molto affollati è infatti altamente probabile.
Secondo l’Università di Nottingham (Regno Unito), le probabilità di contrarre i virus di influenza e raffreddore sarebbero sei volte maggiori per chi viaggia sui mezzi pubblici.
E’ dai pendolari della metropolitana di Londra che arriva la conferma che il trasporto pubblico contribuisce alla diffusione delle infezioni il cui contagio avviene con l’aria, come la più comune influenza. La ricerca si è concentrata sul flusso di pendolari che ogni giorno affolla la rete dei trasporti pubblici sotterranei della capitale del Regno Unito. I più alti tassi di casi di influenza si sino registrati nei quartieri serviti da un piccolo numero di linee sotterranee, in quanto i passeggeri che iniziano il loro viaggio da questi quartieri per raggiungere la loro destinazione finale devono cambiare linea più volte.
I tassi di contagi più bassi di patologie delle vie aeree si riscontrano, invece, nei quartieri serviti da più linee sotterranee che garantiscono contatti con un minor numero di persone.
Cosa si può fare per ridurre le possibilità di essere contagiati? Per rendere la vita difficile ai virus evitandone la trasmissione si possono adottare diverse precauzioni. Come ricorda il Ministero della Salute è raccomandabile:
coprirsi bocca e naso quando si starnutisce o si tossisce, anche con l’interno del gomito se non si ha un fazzoletto a portata di mano,
gettare via i fazzoletti usati,
lavarsi le mani accuratamente e di frequente: dopo aver starnutito e tossito, dopo essere stati in luoghi affollati,
usare gel alcolici con concentrazione tra il 60% e il 95% se non si hanno a disposizione acqua e sapone.