Lunedì 18 Novembre 2019, 06:38

Come proteggere la pelle dal freddo invernale

Autore: a cura della dott.ssa Rosaria Aprea | Pubblicato Novembre 2019 in Salute

Ci avviciniamo a grandi passi nel periodo del freddo più intenso e in inverno indossare indumenti pesanti, sciarpa e guanti non è sufficiente per garantire un’adeguata protezione a tutto il nostro corpo. Il vento e gli improvvisi sbalzi di temperatura che il nostro organismo subisce passando da ambienti troppo caldi ad altri freddi tendono a rendere la nostra pelle secca ed irritata fino ad arrivare ad altre patologie. Ad esempio ragadi, dermatite seborroica, dermatite atopica ed eczemi.
Le parti più colpite sono frequentemente le estremità delle dita, delle mani, dei piedi, naso e orecchie. Disidratazione ed invecchiamento possono assottigliare la pelle che, sempre meno elastica, diventa ruvida al tatto e irritabile.
Con i rimedi naturali si può rimediare a tutto questo. Ecco alcuni consigli per proteggere la pelle dal freddo, prevenire o attenuare gli effetti che questa stagione così aspra può avere sulla nostra pelle.
Per la prevenzione sarebbe meglio evitare l’esposizione a basse temperature, vento e umidità per periodi prolungati, ricordando sempre che una buona dose di sonno aiuta la pelle a ricostituirsi ed evitare rughe da stanchezza.
E’ importante nutrire la pelle. E’ il primo passo per la sua difesa. Per far questo è opportuna un’applicazione di crema nutriente, meglio se a base di olio di sesamo, burro di karitè o di burro di cacao.
Evitare detergenti troppo aggressivi, soprattutto quelli che contengono sodium laureth sulfate, perché privano la pelle del proprio strato lipidico di difesa naturale. Il metodo migliore per trattare la pelle è utilizzare il sapone di Marsiglia. Evitare anche docce o bagni troppo caldi poiché le temperature troppo elevate privano la pelle delle sue barriere naturali irritandola. La temperatura della doccia ideale va dai 36° – 37°, poiché fa scivolare via la stanchezza e contemporaneamente rispetta le caratteristiche naturali della pelle. Al termine della doccia, col corpo ancora umido la si idrata con alcune gocce di olio di jojoba. Il suo assorbimento è molto rapido e risulta più efficace di tante creme in commercio.
VISO E LABBRA:
come proteggerli dal freddo
Il viso è una delle zone più esposte e delicate del nostro corpo, per questo motivo è utile dopo il lavaggio, di non strofinare la pelle ma tamponarla delicatamente con un asciugamano di cotone. E’ importante poi idratarla con una crema nutriente prima di uscire e di decongestionarla con un’emulsione alla camomilla e calendula la sera prima di dormire. L’olio di rosa mosqueta o olio tea tree in caso di disidratazione e irritazione, o crema alla malva.
Le labbra sono una parte delicatissima del corpo e nonostante a volte si usano prodotti specifici, si screpolano e possono sanguinare o formarsi ragadi. Una cosa molto semplice da fare per proteggere la pelle dal freddo in modo naturale è auto-prodursi un burro di cacao acquistando del burro di Karitè in erboristeria e mescolando con poche gocce di un qualsiasi olio essenziale (scelto per le sue caratteristiche antibatteriche come quello della malaleuca o per il suo aroma come quello della vaniglia). Conservare il tutto in una scatolina e applicarlo con la punta di un dito più volte al giorno.
ALIMENTAZIONE
Ogni aspetto dell’alimentazione è importante per prevenire la disidratazione e fornire alla pelle i nutrimenti necessari come vitamine e minerali. Bere almeno 1,5 litri di acqua al giorno è una regola per aiutare la pelle a non disidratarsi.
Bere una spremuta di pompelmo al giorno aiuta a riattivare la circolazione. Bere tisane calde durante la giornata aiuta a incrementare l’apporto di liquidi.
I cibi migliori da consumare durante l’inverno sono: legumi, agrumi melograni e noci.
Fare molta attenzione all’aria secca in casa. Se necessario umidificare l’aria. Utili sono i contenitori che si attaccano ai termosifoni; si possono aggiungere all’acqua oli essenziali di eucalipto o lavanda, per rendere l’ambiente più gradevole e profumato oltre che dare un contributo a rendere l’aria asettica.
Ovviamente un adeguato abbigliamento invernale ci proteggerà anch’esso da molti inconvenienti e ci eviterà raffreddamenti più o meno fastidiosi con brutte conseguenze sui vari apparati del corpo, specialmente le vie respiratorie.

Dott.ssa Rosaria Aprea
Naturopata
Riceve su appuntamento
Studio di Monza e in Piano di Sorrento
Tel. 339.54.25.327