Lunedì 20 Agosto 2018, 08:53

Firma Digitale: cos'è e come funziona

Autore: dott. Gianluca Rotoli | Pubblicato Agosto 2018 in Attualità

Sempre molto più spesso ci capita di sen­tir parlare di servizi digitali, quali Firma digitale, Pec e Fatturazione elettronica. In questo breve articolo cercherò di spiegarti bre­vemente cos’è la firma digitale, quali vantaggi offre e come dotarsene.
Cominciamo dal dire che la firma digitale, come suggerisce ampiamente il nome, è uno strumento grazie al quale cittadini, professioni­sti e imprese possono firmare qualsiasi tipo di documento elettronico dando ad esso un valore legale (ad esempio firmare digitalmente un con­tratto di locazione). Il suo funzionamento si basa su tre principi: quello dell’autenticità, in quanto assicura l’identità della persona o dell’impresa che firma un documento; quello dell’integri­tà, in quanto assicura che i documenti firmati non sono stati modificati dopo la firma e quello del non ripudio, in quanto un documento firma­to tramite firma elettronica non può essere “di­sconosciuto” da chi l’ha firmato.
Per usufruire della firma digitale bisogna ac­quistare un apposito kit che può essere rilascia­to solamente dopo riconoscimento dell’identità senza possibilità alcuna di delega per la conse­gna.
Inoltre, oltre alla possibilità di firmare i do­cumenti molti di questi dispositivi offrono la disponibilità del certificato CNS (Carta Nazio­nale dei Servizi) che permette di autenticarsi sui servizi della Pubblica Amministrazione quali Agenzia delle entrate, Inps ecc, dando il vantag­gio al cittadino o all’impresa di avere una chiave d’accesso unica ed istantanea per tutti i servizi della pubblica amministrazione
Altra cosa im­portante da sottoli­neare è che la firma elettronica NON è sinonimo di PEC come molti credono. La PEC è la posta elettronica certificata, che non ha bisogno di kit per essere utilizzata e dona valore legale (pari a quello di una raccomandata con ricevuta di ritor­no) solo ai messaggi di posta elettronica, non ai singoli documenti come invece fa la firma digi­tale.
Attualmente i kit per la firma digitale più dif­fusi sono : smart card o token usb.
Il tipo di kit più completo è quello in forma­to chiavetta USB, perché ha la comodità di es­sere portato ovunque includendo la smart card con il certificato di firma digitale (in formato SIM), e tutti i software necessari ad applicare e verificare la firma ed inoltre offre un po’ di spazio per l’archiviazione dei documenti. In alternativa c’è il più classico kit composto da smart card e lettore di smart card esterno, che è piuttosto ingombrante, ma ha il vantaggio di avere un co­sto minore.
La procedura per l’utilizzo e l’ applicazione della firma digitale è molto semplice. General­mente basta avviare il software di firma, clicca­re sul pulsante per l’applicazione della firma e selezionare i documenti da autenticare. Si pos­sono selezionare file PDF, documenti di Word e qualsiasi altro tipo di file testuale.
Per il formato di output, cioè per il formato dei file da ottenere dopo la firma, si può sceglie­re fra Busta crittografia P7M (un file in formato P7M che contiene al suo interno il documento originale più i file della firma digitale), PDF (con firma visibile sul documento o invisibile) o XML.
Per acquistare il kit di firma digitale, puoi re­carti presso il centro servizi Team Service a Sant’Agnello sul Corso Italia 170, che rilascia il tuo dispositivo smart-card o Usb in dieci minuti ed a prezzi competitivi rispetto ai portali più fa­mosi quali Aruba ed Infocert.
Ti basterà portare con te un documento di identità valido e la tessera sanitaria.