Sabato 15 Dicembre 2018, 11:03

Coltiva una piantina di avocado a casa tua

Autore: Luca Ricciardi | Pubblicato Maggio 2016 in Cultura

Una delle piante più semplici da fra crescere da un seme è l’avocado. Senza troppa fatica e senza avere il pollice verde in poco più di 2 mesi potrai vivere la bella esperienza di veder sbocciare la vita a partire da un semplice grosso nocciolo. Perciò la prossima volta che mangerai un avocado non gettare via il nocciolo, ma arricchisci la tua collezione di piante d’appartamento utilizzando il suo seme. Puoi coltivare la piantina d’avocado in qualsiasi stagione perché la germogliazione avviene in casa e non occorrono grandi spazi aperti. Il procedimento è molto semplice: per prima cosa ripulisci il nocciolo dai residui di polpa, poi infila nel seme 4 stuzzicadenti perpendicolari tra loro.

Posizionalo dentro un bicchiere con un po’ d’acqua avendo cura di rivolgere la parte del seme più rotonda verso il basso. A questo punto posiziona il bicchiere in un luogo illuminato e ricordati di aggiungere l’acqua man mano che evapora. Dopo 6-8 settimane circa alla base del seme appariranno delle radici bianche e carnose e spunterà anche un piccolo germoglio che diventerà una bella fogliolina: ora il tuo piccolo avocado è pronto per essere interrato. Potrai invasare il seme di avocado in un contenitore pieno di terriccio organico una volta tolti gli stuzzicadenti, alla profondità di 6-8 cm. Ricorda che trattandosi di una pianta tropicale, necessita di calore e umidità, perciò esponila in un luogo luminoso, caldo e umido, senza bagnare eccessivamente il terriccio che dovrà essere sempre ben drenato. Dopo qualche tempo vedrai spuntare uno stelo da cui si dipartono grandi foglie verde scuro, allungate e ovali. Quando la pianta sarà alta almeno 20-25 centimetri, taglia via la punta per favorire la crescita di altri rami.