Giovedì 13 Dicembre 2018, 03:06

Sotto il solleone… come mi proteggo?

Autore: Vanessa Salzano | Pubblicato Agosto 2015 in Cultura

SPF 30, 40 o 50 e chi più ne ha più ne metta! Ormai tutti sanno che un fattore di protezione adeguato alla propria pelle è indispensabile per evitare scottature, eritemi, invecchiamento cutaneo precoce e melanomi.

Non c’è dubbio che funzionino, ma tu sai cosa davvero di cosa stiamo parlando?
Senza accorgecene di solito facciamo la scelta più comoda ed elegante fra filtri solari chimici e schermi fisici perché i primi, pur contenendo sostanze come salicilati, cinnamati, oxybenzone e octylcrylene sono di più facile penetrazione mentre gli schermi fisici, che riflettono la luce del sole in quanto contengono sostanze minerali coprenti come il biossido di titanio e l’ossido di zinco, si presentano densi, pastosi, difficili da spalmare e dall’effetto “fantasma”, che non è proprio il massimo sotto l’ombrellone!

Altri tempi: i filtri minerali non sono più quelli di una volta! Basta saper scegliere il prodotto giusto nel rispetto della propria pelle e dell’ambiente. La ricerca è andata avanti ed oggi possiamo dire addio ai filtri chimici senza rimpianti perché le nuove linee di solari minerali, come la ACORELLE ed altre, presentano formulazioni innovative, non troppo consistenti e certificati ecobiologici. Questi prodotti, a base di filtri minerali naturali e olii naturalmente protettivi dei raggi ultravioletti, si distinguono per la loro facile spalmabilità e per la formulazione leggera, piacevole e facilmente assorbibile. I nuovi solari naturali hanno una consistenza fluida e non lasciano fastidiosi aloni bianchi. Non sono appiccicosi, non fanno sudare e… hanno costi senza sorprese!

I prodotti che contengono sostanze naturali e senza nano particelle sono biodegradabili: un grosso aiuto per l’ambiente perché ogni anno le creme che spalmiamo sul nostro corpo si riversano nel mare in quantità dell’ordine di tonnellate, distruggendo pian piano il plancton indispensabile per la sopravvivenza dell’ecosistema marino.
Inutile dire che solari del genere rispettano anche le pelli più intolleranti ma in questo caso esistono anche aziende, come la AVENE, che da sempre sono conosciute per i loro prodotti studiati appositamente per le pelli sensibili come quelle dei bimbi e dei neonati.
Per saperne di più vienici a trovare a Sorrento, il nostro HEALTH STORE a Piazza Lauro 30-31-32, propone molte linee solari e soprattutto la consulenza di personale qualificato.