Martedì 18 Dicembre 2018, 15:51

The Rotary Club of Sorrento: una risorsa per la città

Autore: dott. Carlo Alfaro | Pubblicato Dicembre 2017 in Cultura

Dopo uno straordinario anno di presidenza del Rotary Club Sorrento, il dottor Francesco Pala­giano a luglio scorso ha passato il testimone all’altrettanto rampante nuovo presidente, l’avvoca­to Michele Liccardi, che in pochi mesi di mandato ha continuato a lavorare nel solco dell’impegno a 360 gradi in favore della promozione di obiettivi di alto valore culturale e morale, secondo la filosofia che ha ispirato il Rotary sin dalla sua fondazione, a Chicago nel 1905, di mettere con generosità la propria pro­fessionalità a vantaggio del prossimo, come recita il motto “service above self”, “servire al di sopra di ogni interesse personale”.
Scorrendo l’album dei molteplici eventi di alto spessore messi in atto dal Rotary sorrentino nel cor­so di quest’ultimo anno, spicca innanzitutto il pub­blico convegno di studi “Le modifiche Costituzionali spiegate per bene”, realizzato in collaborazione con il RC Nocera inferiore- Apudmontem, il RC Nocera Inferiore- Sarno, il RC Nola-Pomigliano d’Arco e il RC Scafati-Angri – Realvalle Centenario, il 20 novembre 2016, presso il Circolo dei Forestieri di Sorrento. In quell’occasione quattro professori universitari di Diritto Costituzionale hanno illustrato ai cittadini in maniera oggettiva, semplice ed esaustiva le modi­fiche oggetto del Referendum costituzionale del successivo 4 dicembre: il prof. Saulle Panizza, ordi­nario di Diritto Costituzionale presso l’Università di Pisa; il prof. Cesare Pinelli, ordinario di Diritto Costi­tuzionale presso l’Università La Sapienza di Roma; il prof. Erik Furno, associato di Diritto Pubblico presso l’Università di Napoli; il prof. Alfonso Vuolo, asso­ciato di Diritto Costituzionale presso l’Università di Napoli. Presentati dal dott. Claudio D’Isa, magistra­to presso la Corte di Cassazione e past president RC Sorrento, e moderati dal dott. Raffaele Sabato, anch’egli magistrato presso la Corte di Cassazione di Roma, del RC Castellammare di Stabia, i quattro docenti hanno coinvolto il numeroso pubblico con la chiarezza della loro esposizione pari alla loro ac­calrata fama.
Come non ricordare poi l’evento natalizio del 18 dicembre 2016, col lancio del “Premio Armonie Cocleari”, che ebbe quale testimonial d’eccezione Davide Santacolomba, il giovane palermitano dive­nuto un pianista di fama internazionale nonostante affetto sin dalla nascita da una sordità grave, la ipo­acusia neurosensoriale bilaterale. Grazie ad un im­pianto cocleare, il cosidetto “orecchio bionico”, che gli ha consentito di ripristinare in parte la funzione uditiva, Davide, oggi ventinovenne, ha realizzato il suo sogno di diventare musicista, dimostrando che la passione, la volontà e la determinazione possono essere più forti di qualsiasi disabilità.
Il premio musicale, indetto dal Rotary Club Sor­rento, dal Rotary Club Napoli Ovest, dalla sezione di Audiologia del Dipartimento di Neuroscienze dell’Università degli Studi Federico II di Napoli e dal Conservatorio San Pietro a Majella di Napoli, in col­laborazione con i tre Centri di Riferimento RegionalI per gli Impianti Cocleari: il Santobono-Pausilipon, l’Azienda Ospedaliera dei Colli (Monaldi, Cotugno, CTO) e l’Azienda Ospedaliera di Caserta Sant’Anna e San Sebastiano, è riservato ai giovani con gravi problemi di udito ad insorgenza pre-verbale, che abbiano intrapreso la strada della musica, come ha fatto Davide, il “pianista sordo”, come viene in senso affettuoso chiamato dai fans.
Il concerto, presso il Cinema Teatro Armida di Sorrento, fu preceduto dalla proiezione del toc­cante cortometraggio ispirato a una storia vera, “Dentro il Silenzio”, nato da un’idea del dottor An­tonio della Volpe, chirurgo otorino dell’Ospedale Santobono di Napoli, responsabile degli impianti cocleari, per la regia di Pino Sondelli, filmato che è stato poi adottato ufficialmente come strumento di corretta divulgazione scientifica dall’azienda Coch­lear, leader mondiale nella produzione e sviluppo di impianti cocleari. Il dottor Della Volpe partecipò in quell’occasione ad un interessante dibattito con gli altri due medici responsabili di impianti cocleari in Campania, i dottori Marciano e Leone, moderato da Roberta Nobile.
Successivamente, il 26 Maggio 2017, presso l’Hilton Sorrento Palace, in occasione del 104° Congresso Nazionale della Società Italiana di Oto­rinolaringoiatria e Chirurgia cervico-facciale, c’è stata la toccante cerimonia di consegna dei premi del concorso: Premio sezione musica pop, jazz ed altri generi musicali a Luigi Papale, quindicenne di Torino che suona la chitarra elettrica, e menzione speciale a Ludovico Roberto Cicconi, undicenne di Albano Laziale che suona la batteria, mentre una menzione speciale fuori concorso sezione musica classica è andato a Giulia Mazza, 31 anni, di Udine, che suona il violoncello.
Un altro evento importante è stato organizzato il 12 maggio 2017 al Circolo dei Forestieri a Sorren­to: la tavola rotonda “Contro la violenza su donne e bambini: come riconoscerla, come affrontarla, istru­zioni per l’uso”, in cui operatori esperti sul campo hanno rivolto ai cittadini istruzioni pratiche su cosa fare e a chi rivolgersi, nel nostro territorio, contro questo odioso crimine. Moderati dagli avvocati e soci Rotary Club Sorrento Biancamaria Balzano (assessore del Comune di Meta con deleghe a Con­tenzioso, Cultura, Pari Opportunità, Servizi demo­grafici e Comunicazione) e Antonino Fiondo (pre­sidente dell’associazione “L’Isola che c’è” a favore dei bambini diversamente abili), sono intervenuti: l’avvocato Rose Persico, la psicologa Erika Frevola, la dottoressa Anna De Gennaro Aquino, il dirigente scolastico del Liceo Scientifico Salvemini di Sorren­to Patrizia Fiorentino, con il progetto “Le insiede della rete“, sviluppato nel suo istituto con la guida della docente Emanuela Rajola, la dottoressa Elvira Giacquinto, dirigente dell’Asl napoli3sud dove è sta­to attivato il “Percorso Rosa” in Pronto Soccorso”, la dottoressa Myriam Mazza, farmacista cosmetologa di “Farmacista In..sieme”, che sostiene il “Progetto Mimosa” a favore delle vittime di violenza all’inter­no delle farmacie.
Quasi a sancire poi il passaggio di consegne tra i due presidenti, la presentazione, il 30 giugno, presso la Sala Consiliare del Comune di Sorrento, del libro “Donne al potere in Italia e nel mondo” (Guida Editore) dei grandi giornalisti Ermanno Corsi e Piero Antonio Toma, moderato da Claudio D’Isa, con interventi, oltre che degli autori, di Sergio Zeuli, consigliere del Tar della Campania e componente del Csm della Magistratura amministrativa, e Patri­zia Fiorentino, dirigente scolastica dei licei “Gaeta­no Salvemini” e “Francesco Grandi” di Sorrento, e intermezzo musicale del cantautore Lino Blandizzi. Il libro dei due giornalisti indaga il ruolo delle don­ne nella società civile e nella politica nazionale ed internazionale, oggi finalmente partecipi e protago­niste di un campo che tradizionalmente si riteneva di esclusivo appannaggio maschile, recandone lu­minosi esempi.
Con l’impegno di questa presentazione il Rotary club sorrentino si è voluto far portavoce di un forte messaggio a favore del ruolo sempre più importan­te che le donne meritano nella società, mettendo in campo tutta l’intelligenza e le capacità professiona­li di cui sono incontestabilmente portatrici.
Il 3 agosto, presso la splendida location di Villa Fiorentino a Sorrento, il club ha organizzato un ri­uscitissimo Apericena musicale per far conoscere alla popolazione le proprie iniziative, con il meravi­glioso concerto dell’orchestra giapponese Fukuoka Sinfonietta (tra cui, solisti d’eccezione, il fisarmo­nicista Gianni Fassetta e il clarinettista Massimo Santaniello, anche in veste di direttore), seguito da uno stuzzicante percorso eno-gastronomico tra caratteristiche postazioni mobili dello street food, con assaggi dello chef stellato Peppe Aversa del Ri­storante Il Buco di Sorrento, e del famoso pizzaiolo Ciro Oliva di “Concettina ai Tre Santi”, la storica piz­zeria di Napoli fondata nel 1951 dalla bisnonna di Ciro, oltre alla presentazione in anteprima, da parte della concessionaria Firecars, della nuovissima Jeep Compass. La serata è stata dedicata alla raccolta fondi per il restauro di una grande giara in terracot­ta, utilizzata in epoca romana per la conservazione degli alimenti (“dolio”), risalente al primo secolo d.c., rinvenuta quasi intatta durante i recenti lavori di metanizzazione sul Corso Italia, nei pressi della Cattedrale di Sorrento.
Altro tema scottante è stato oggetto dell’at­tenzione dei rotaryani il 30 settembre, con l’orga­nizzazione presso la Sala Consiliare del Comune di Sorrento della “Conferenza sullo stato delle ac­que delle nostre coste: incontro-dibattito pubbli­co sullo stato delle acque marine e terrestri della Penisola Sorrentina: criticità e proposte”. Tanti gli illustri interventi: il prof. Giancarlo Spezie, oceano­grafo e past-presidente RC Sorrento; il comandante Guglielmo Cassone, che dirige il Compartimento marittimo di Castellammare di Stabia; l’onorevole Mario Casillo, consigliere Regione Campania, mem­bro delle Commissioni regionale Bilancio e finanze, demanio e patrimonio e Urbansitica, lavori pubblici e trasporti; l’avv. Luigi Stefano Sorvino, commissario straordinario Arpac; il dottor Gennaro Del Franco, di­rettore del Dipartimento di Prevenzione dell’Azien­da Sanitaria Locale Napoli 3 sud; il dottor Raffaele Attardi, rappresentante del Movimento civico “La Grande Onda”; l’avv. Mario Percuoco, responsabile Gori SpA per gli Affari Legali, Societari ed Istituzio­nali; la dottoressa Valeria Riccardi, rappresentante regionale Altroconsumo in Campania. La Campania deve la sua fama nel mondo, da tempi antichissimi, alla speciale bellezza paesaggistica dei suoi territori e i suoi mari. L’inquinamento del mare è una ferita all’anima più profonda del territorio, contro cui la Penisola sorrentina si è alacremente difesa, dotan­dosi di un autentico gioiello come il nuovo impianto depuratore della Punta Gradelle, grazie soprattutto all’impegno del movimento “La Grande Onda”, che, nata su iniziativa di Laura Cuomo come movimento apartitico di cittadini sensibili al problema dell’in­quinamento del nostro mare, è attiva attualmen­te come “Osservatorio Civico Indipendente sullo Stato delle Acque”. E il lunghissimo, interminabile applauso rivolto durante l’evento dalla sala alla vol­ta dei rappresentanti della Grande Onda dimostra quanto sia caro ai concittadini il loro impegno.