Domenica 16 Dicembre 2018, 15:48

Ritrova l’energia con i rimedi naturali in autunno

Autore: dott.ssa Rosaria Aprea | Pubblicato Ottobre 2017 in Salute

L’autunno genera affaticamento, malinconia, cali di memoria e disturbi virali. Aiutiamoci con la natura. Ecco i consigli per affrontare l’autunno al top. In questo periodo il miglior sostegno arriva dalla natura: uva, zucca, rape, barbabietole e cavoli sono ricchi di Sali minerali e molto depurativi; le noci invece rigenerano il cervello.

L’obiettivo salutistico principale dell’autunno consi­ste nel disintossicarsi dalle scorie estive che affaticano il metabolismo: per questo, da settembre a novembre, bisogna prestare attenzione all’attività dei reni, del fe­gato e del sistema immunitario, oltre a nutrire il sistema nervoso.

Depurati con la vite – Le terapie antitossine miglio­rano l’attività di tutti gli organi interni e la risposta im­munitaria: l’alleato depurativo è il macerato glicemico di Gemme di vitis vinifera, estratto dai teneri germogli della vite: ha proprietà diuretiche, leggermente lassa­tive e antireumatiche. Si consiglia di assumerla per 3 mesi, la mattina: 50 gocce in mezzo bicchiere d’acqua a digiuno.

Combatti la malinconia con l’aiuto dell’olio di Pal­marosa - il profumo dolce e floreale dell’olio di Palma­rosa ha un effetto rilassante a livello della sfera psichi­ca: la sua tollerabilità e capacità di rivitalizzare le cellule della pelle lo rendono prezioso in autunno, quando la pelle soffre di sbalzi climatici; la sua capacità antibat­terica lo rende utile per curare cistiti e disturbi gastrici. Consiglio: Mettere 6-8 gocce nell’acqua del bagno. Per tonificare stomaco, fegato e intestino diluire 4 gocce in un cucchiaio di olio d’oliva e massaggiare sull’addome.

I CIBI AMICI DELL’AUTUNNO

  • Castagna: Dà tono al sistema nervoso, sia bollita che arrostita. 
  • Zucca: E’ emolliente e tonifica stomaco e intesti­no.
  • Cavoli: Rassodano i muscoli. Mangiali crudi in insalata 2-3 volte la settimana. 
  • Uva: E’ una miniera di vitamine e di sostanze antiossidanti. Gusta il frutto o bevine il succo centrifugato, preferibilmente di uva nera. 
  • Rape: Sono ricche di Sali minerali che aiutano reni e ossa. Mangiarle stufate con un filo di olio di oliva e un pizzico di senape. 
  • Barbabietole: Rigenerano la struttura emati­ca. Bere il succo 3-4 volte la settimana. 

Per preparare il corpo per l’inverno e sostenere le difese immunitarie si può optare per questi rime­di:

  • Integratori a base di Echinacea: anche come prevenzione influenze. 
  • Vitamina C, Propoli, Rosa Canina, Ginseng, Acerola ecc. 
  • La rhodiola rosea, l’eleuterocco, il guaranà, la damiana, e la maca delle Ande. Sono in grado di favorire l’adattamento del corpo ai cambia­menti climatici.

Nell’alimentazione inserire spezie riscaldanti come lo zenzero, sia come tisana che in cucina; ri­medi a base di curcuma, pepe, cannella, chiodi di garofano, curry. Il cardamono è utile nel latte vege­tale come riscaldante, specie di sera.

Se si vuole fare prevenzione per influenze o altri mali di stagione si possono utilizzare gli oligoele­menti:

  • MANGANESE-RAME: contro infiammazioni e infezioni varie. 
  • RAME-ORO-ARGENTO: come energetico in generale