Domenica 16 Dicembre 2018, 08:49

Metti il mal di testa KO con rimedi naturali

Autore: Luca Ricciardi | Pubblicato Settembre 2016 in Salute

Mal di testa, uno dei malesseri più diffusi e uno dei più fastidiosi. Tra le cause più ricorrenti ci sono stress, febbre o cattiva digestione. Il consiglio è quello di intervenire in maniera efficace senza utilizzare farmaci. Esistono diversi rimedi che assunti in maniera preventiva per qualche settimana, danno buoni risultati nel combattere il mal di testa.

L’aspartame è potenzialmente nocivo per il sistema nervoso e responsabile dell’aumento dei casi di mal di testa. Se vuoi evitare di assumerlo controlla gli ingredienti di bibite gassate, caramelle, gomme da masticare, yogurt e persino medicinali, indicato con la siglia E951. Cioccolato, formaggi grassi e vino rosso contengono istamina e tiramina, sostanze vasodilatatrici che possono scatenare il mal di testa. Conviene diminuirne il consumo se si soffre di emicrania. Carni rosse, salumi, formaggi grassi e tuorlo d’uovo contengono grandi quantità di acido arachidonico, un acido grasso omega 6 che nel corpo dà origine alle prostaglandine, molecole che amplificano l’infiammazione.

Le Vitamine del gruppo B e in particolare B2, la B6 e l’acido folico sono utili per prevenire il mal di testa, in quanto necessarie al sistema nervoso. Il magnesio ha la capacità di rilassare i nervi e i muscoli, è quindi utile anche per prevenire la cefalea tensiva. Il Coenzima Q10 è un forte antiossidante che si trova nei mitocondri, le ‘centraline energetiche’ delle cellule. Assunto come integratore previene gli attacchi di emicrania. Gli acidi grassi omega 3 contrastano l’acido arachidonico (quello delle carni rosse), e riducono la formazione di molecole infiammatorie.Di conseguenza diminuisce la frequenza, la durata e l’intensità delle cefalee. Lo zenzero ha proprietà antinfiammatorie utili nella cefalea. In capsule, fresco o tagliato a fettine e usato in cucina è utilissimo per combattere il malo di testa. L’olio essenziale di lavanda e di menta piperita sono analgesici e antispastici, perfetti per combattere la cefalea tensiva 2 gocce di ciascuno olio diluite in un cucchiaino di olio di mandorle darà un rapido sollievo se massaggiato su tempie e fronte.

La più diffusa è la cefalea muscolo-tensiva da stress, che irrigidisce i muscoli del viso, del collo e delle spalle. Prevalentemente le donne sono colpite dall’emicrania che invece interessa una sola metà della testa. Poi c’è la cefalea a grappolo, che interessa più gli uomini ed è caratterizzata da attacchi ripetuti e violenti. Infine la cefalea secondaria, definita così perché è una conseguenza di un altro problema: artrosi cervicale, ciclo mestruale, cattiva digestione, ipertensione, sinusite. Il mal di testa che provocano può essere risolto affrontando la causa all’origine.