Giovedì 05 Dicembre 2019, 16:25

Ogni quanto tagliare i capelli?

Autore: a cura di Fortunata Staiano | Pubblicato Giugno 2019 in Bellezza e Moda

I capelli sono sottoposti continuamente a diversi fattori stressanti: smog, vento, styling aggressivi, lavaggio non sempre accurato e magari effettuato con prodotti non adatti, spazzolate a volte troppo energiche e ripetute, trattamenti arriccianti, liscianti o coloranti troppo ravvicinati. Il risultato? Le punte perdono compattezza, diventano secche e assumo un antiestetico “effetto paglia”, la chioma appena lavata risulta schiacciata e priva di volume. Per sfoggiare una capigliatura sana e un taglio ordinato bisogna ricorrere alle mani sapienti di un professionista.
Ogni quanto bisogna andare dal parrucchiere per tagliare i capelli?
Innanzitutto bisogna sfatare un mito. Tagliare spesso i capelli aiuta a farli crescere più velocemente? No. La velocità con cui cresce la chioma dipende dallo stato di salute dei capelli e dal DNA. I capelli crescono 1 - 2 cm al mese e, in base ad alcuni studi recenti, crescono più velocemente in estate perché le temperature alte e il sole stimolano la formazione della cheratina, indispensabile per questo scopo.
Ci sono comunque alcune considerazioni da fare per valutare ogni quanto tagliare i capelli. Non esiste una regola che valga per tutte. Gli elementi da valutare sono tanti e variano da persona a persona, dalla struttura dei capelli, dal loro stato di salute e soprattutto dal taglio di partenza.
Capelli corti - Un taglio corto richiede una maggiore cura e andrebbe regolato una volta al mese per essere ordinato e perché mantenga la sua forma. Se poi si decide di far crescere i capelli partendo da un taglio asimmetrico, è bene affidarsi ad un professionista per evitare che i capelli ricrescano in modo disordinato.
Capelli medi - I capelli medi richiedono una cura che varia a secondo del tipo di taglio e di capelli. Un taglio pari e strutturato andrà regolato più spesso rispetto ad uno con punte sfilate e scalate. Se i capelli vengono curati bene e risultano in buona salute, sarà sufficiente tagliarli al massimo ogni tre mesi.
Capelli lunghi - Chi sceglie di portare un taglio lungo speso commette un grande errore: non andare dal parrucchiere. Capelli lunghi non corrispondono a nessuna “spuntatina”. Una chioma è bella solo quando è sana e curata, perciò almeno ogni 4 – 5 mesi è indispensabile tagliare i capelli per eliminare doppie punte e regolare il taglio.
La frangia - La frangia dritta e piena richiede almeno 1 appuntamento mensile con le forbici del parrucchiere, mentre la frangia sfilata e il ciuffo laterale hanno bisogno di minor manutenzione, e possono essere regolate anche ogni sei/otto settimane.
Tra una spuntatina e l’altra, ricorda sempre di curare e nutrire i capelli utilizzando prodotti emollienti e idratanti, soprattutto nel periodo estivo.