Martedì 18 Dicembre 2018, 16:26

Risparmia con il mini passaggio di proprietà

Autore: D.M. | Pubblicato Luglio 2017 in Cultura

La minivoltura, o mini passaggio di proprietà, è una procedura introdotta dal Decreto Dini che permette di regolare la vendita di un veicolo (autovetture, autocarro, autobus, motocicli o come vengono comunemente chiamati motorini) da un privato ad una concessionaria autorizzata ad acqui­stare veicoli per rivenderli.

VANTAGGI
- Ai sensi dell’Art.56 comma 6 Decreto Legislativo 446/1997, si stabilisce che le cessioni di mezzi di trasporto usati nei confronti dei contribuenti che ne fanno commercio, non sono soggette al pagamento dell’imposta. Il beneficio principale della minivoltura, pertanto è l’esenzione dal pagamento dell’imposta provinciale di trascrizione, con un notevole risparmio sui costi dell’operazione.
- Questa tipologia di passaggio permette anche il pa­gamento ridotto degli emolumenti ACI.
- Un’ulteriore vantaggio della minivoltura è la pos­sibilità di adottare per l’acquirente, il regime fiscale del margine per quanto riguarda l’imposta sul valore aggiunto (IVA).

PROCEDURA
La documentazione necessaria per la voltura è ugua­le a quella prevista per un classico passaggio di pro­prietà unitamente ad un autocertificazione dei dati della concessionaria o una visura della Camera di Commercio al fine di certificare l’esercizio dell’attivi­tà di compravendita di veicoli. Inoltre è necessario re­gistrare l’atto di vendita presso la Motorizzazione Ci­vile e il Pubblico Registro Automobilistico (PRA). Nel caso in cui non sia stato archiviato l’atto di vendita nei registri del PRA, il venditore rimane il proprietario del veicolo per mancata registrazione del passaggio, e può essere quindi coinvolto per tutte le responsabi­lità connesse al presunto uso e possesso del veicolo: multe, tasse di possesso non pagate, abbandono del veicolo in discarcihe non autorizzate, contravvenzio­ni, etc. Attenzione a prassi quasi consolidate da al­cuni commercianti di veicoli che in caso di permuta fanno firmare fogli in bianco da compilare successi­vamente con i dati del futuro acquirente. Per accer­tarsi dell’avvenuta regolarizzazione del passaggio, trascorsi sessanta giorni dall’atto di vendita, si può ri­chiedere una visura agli uffici provinciali del PRA.