Domenica 16 Dicembre 2018, 18:09

Uguali ma Diversi: Acconto e Caparra

Pubblicato Maggio 2017 in Sai Perché e Eureka

L’acconto è il pagamento antici­pato di una parte del prezzo do­vuto per un determinato acquisto, volto a dare una piccola garanzia al venditore circa l’effettiva volon­tà dell’acquirente di concludere il contratto. Se, infatti, il contrat­to non va a buon fine le parti non saranno in alcun modo vincolate economicamente l’una nei con­fronti dell’altra. L’acconto andrà quindi restituito, salvo poi chiedere il risarcimento del danno eventual­mente subito a causa del mancato adempimento.

La caparra, al pari dell’acconto, è rappresentata da un anticipo del pagamento sul prezzo dovuto. La caparra, tuttavia, è posta a garanzia sia degli interessi del venditore che di quelli dell’acquirente. Il nostro ordinamento, infatti, prevede che in caso di inadempimento dell’acqui­rente il venditore potrà trattenere la caparra versata come risarcimen­to del danno subito. Se, invece, ad essere inadempiente è il venditore, l’acquirente potrà per legge richie­dere la restituzione del doppio del­la caparra versata.