Sabato 15 Dicembre 2018, 11:25

Il nostro centro minibasket “45gatti”

Autore: Mimmo Montuori | Pubblicato Settembre 2016 in Attualità

“Mi dispiace, ma qui, in questo Centro Minibasket, non si fabbricano campioni, non si allevano futuri giocatori di basket, né si coltivano aspettative in merito. Se qualcuno di questi bimbi che oggi rotolano, si arrampicano, fanno capriole e tirano a canestro (in modo ancora maldestro e anche all’indietro) un giorno diventerà un giocatore famoso, tutti saremo contenti per lui soprattutto se sapremo che è diventato anche una persona felice e soddisfatta.
Qui, in questo Centro Minibasket, si parla, si ascolta, si è allegri, si grida, si sorride e soprattutto si impara a rispettarsi e a divertirsi giocando; qui si spiegano le regole dei giochi e dello stare insieme; qui si insegna l’uso ed il rispetto per il proprio corpo, per le cose e per le persone che si incontrano, anche se diverse per provenienza geografica, per fede religiosa e per problematiche psicofisiche; giocando, qui si chiariscono i doveri che ciascuno ha verso gli altri anche attraverso la beneficenza e la solidarietà; qui, in questo Centro Minibasket, pocoimporta se molti, effettuando il tiro in corsa, faranno più dei canonici due passi. Chi in futuro vorrà praticare il basket avrà modo e capacità di imparare sia il terzo tempo che tante altre tecniche specifiche e per lui sarà veramente una piacevole, continua scoperta; in questo centro, ed oggi più che mai, si ha la ferma convinzione che essere bambini non vuol dire scimmiottare per forza il mondo degli adulti, ma vuol dire esprimersi liberamente per essere se stessi fino in fondo ed essere aiutati a crescere sereni, senza angosce, senza ansia da prestazione, senza la paura di sbagliare, senza il timore di essere continuamente giudicati da adulti miopi e frustrati.
Chi sta con i bambini ha il dovere professionale e morale di essere “educatore” più che istruttore o allenatore ricordando però, come dice Crepét, che educare è libertà. Tutto il resto è addestrare, ammaestrare, indottrinare.”
Con affetto Prof. Mimmo Montuori
(Allenatore Nazionale Pallacanestro)
dal mio maestro Cesare Covino