Domenica 16 Dicembre 2018, 18:09

Luna 1969 Invenzioni spaziali che hanno influito sulla nostra vita

Autore: Luca Ricciardi | Pubblicato Settembre 2015 in Cultura

Sono ormai 46 anni che l’uomo ha messo piede per la prima volta sulla Luna con Neil Amstrong e da allora molti continuano a credere che quelle missioni non abbiano cambiato più di tanto la vita degli esseri umani. Ma non è così! Non tutti sanno che molte delle soluzioni innovative che hanno permesso lo sbarco dell’uomo sulla luna sono ora diventate di uso comune. 

Neil Armstrong ha pronunciato la celeberrima frase “Un piccolo passo per un uomo, un grande passo per l’umanità” parlando da un’auricolare wireless firmato dalla Pacific Plantronics (ora Plantronics). Da quel giorno la Plantronics è andata avanti nel progetto ed è riuscita a realizzare i tanti auricolari di nuova generazione tra cui quelli Bluetooth.

ASPIRAPOLVERE SENZA FILI:
Gli astronauti sulla Luna in assenza di gravità avevano grandi difficoltà nel chinarsi per raccogliere o trasportare le rocce da catalogare, così la NASA ha risolto il problema con il “Dustbuster” sviluppato dalla Black & Decker appositamente per il programma Apollo. Questo aspiratore ricaricabile ha poi sfondato in commercio sulla Terra.

VESTITI ANTI FIAMMA:
La prima Missione Apollo finì tragicamente con la morte degli astronauti durante un test preliminare. La causa fu una scintilla e il troppo ossigeno puro in cabina. Da quel giorno la Nasa ha utilizzato speciali tessuti anti-incendio formati da Polybenzimidazole (PBI). Ora sono comunemente usati da pompieri, soldati e piloti per lo svolgimento dei propri lavori in sicurezza.

MATERIALI RIFLETTENTI:
Comunemente utilizzati nei salvataggi, la famosa coperta isolante color argento o oro riflettente che pur essendo sottilissima mantiene la temperatura proteggendo chi si avvolge dentro trova largo impiego in molte abitazioni, nell’abbigliamento tecnico e addirittura per la conservazione dei cibi.