Martedì 06 Dicembre 2022, 14:38

Viaggiare in auto che noia!

Autore: a cura di S.R. | Pubblicato Agosto 2021 in Cultura

Un genitore lo sa, ancora quando si è lontanissimi dalla meta del sedile posteriore della macchina inizia una cantilena: “Quanto manca? Siamo arrivati?” Alla fine, i nervi di mamma e papà rischiano di saltare ben prima di arrivare alla meta!
Cosa possono fare i genitori per aiutare i più piccoli a non annoiarsi? Bisogna ingegnarsi e trovare un passatempo divertente che li distragga durante il viaggio. In questo articolo i genitori possono prendere spunto da alcuni giochi che probabilmente molti conoscono già perché fatti da bambini quando viaggiavano con i propri genitori.
La fantasia
Un’avventura dei pirati! Occorreranno pochi oggetti e tanta voglia di mettersi in gioco per trasformare la propria auto in un galeone dei pirati. Con una matita si possono disegnare i baffi e la barba, qualche bandana colorata da mettere in testa, bende ritagliate dal cartoncino nero per coprire un occhio e, se non fa troppo caldo, qualche moneta di cioccolato da offrire come ricompensa a fine gioco.
La musica
Indovina la canzone: un passeggero seleziona da CD canzoni conosciute dai bambini delle quali fa ascoltare solo l’inizio. Vince chi indovina per primo la canzone. Una variante potrebbe essere che a turno tutti i passeggeri canticchiano senza parole una canzone e vince chi la indovina per primo. Possono essere proposti anche piccoli premi, così da stimolare i bambini a giocare con entusiasmo.
Le parole
Sì o no? A turno un passeggero rivolge domande a tutti per farli cadere nel tranello e rispondere con un sì o un no. Chi perde fa le domande al turno successivo.
Il gioco dei contrari: chi non è alla guida dice ad alta voce nomi e/o aggettivi e vince chi riesce a dire il contrario corrispondente.
Il gioco delle rime: uno dei passeggeri dice una parola e a turno ognuno, seguendo sempre lo stesso ordine, dice una parola che fa rima (trattore – motore).
La catena di parole: si inizia con una parola e poi a turno, seguendo sempre lo stesso ordine, si trova la parola che inizia con la stessa sillaba con qui finisce quella precedente (mare – remo – moto – etc...).
Giocare di astuzia
Un gioco simpatico è quello di individuare per primo un campanile, un ponte, una galleria, una casa rosa, delle mucche, a seconda del paesaggio oppure di contare quanti pullman, camion, roulotte, camper e macchine come la propria si incontrano durante il tragitto.
Ascoltare audiolibri
Per i bimbi un po’ più grandicelli, che già apprezzano storie e narrazioni lunghe, anche gli audiolibri possono essere una risorsa per trascorrere serenamente qualche tempo del viaggio.