Giovedì 13 Dicembre 2018, 03:43

Attenzione alle banconote false! Impara a riconoscerle

Autore: Stefania Ricciardi | Pubblicato Settembre 2015 in Cultura

Le banconote in euro sono identiche in tutti i paesi dell’area Euro e per motivi di sicurezza hanno molteplici elementi che permettono di riconoscere immediatamente la loro genuinità.

Le banconote sono fatte di una carta composta di fibre di puro cotone. Al tatto mostrano una particolare consistenza e sonorità: è per questo che si dice che, stropicciando una banconota “vera”, si dovrebbe sentirla “cantare”.

Il disegno, le iscrizioni e soprattutto la cifra sul fronte delle banconote sono in rilievo: per sentirlo basta passarci sopra il polpastrello o sfregarli con l’unghia.

La cifra del valore della banconota è visibile chiaramente controluce. Alziamo la banconota contro una fonte di luce, quindi, e osserviamo se è vera.

Controluce appare anche il disegno filigranato, ottenuto variando lo spessore della carta. Se appoggiamo la banconota su una superficie scura le zone chiare del disegno appaiono scure, in particolare il valore della banconota.

Sempre controluce, deve apparire il filo di sicurezza sopra il quale c’è scritto il valore della banconota.

Sulle banconote da 5, 10 e 20 euro c’è una striscia “olografica”: muovendola si vede il simbolo dell’euro o ora il valore della banconota.

• Al posto della striscia, sulle banconote da 50, 100, 200 e 500 euro c’è una piccola placca la cui immagine, muovendo la banconota, cambia, alternando il valore della banconota a un motivo architettonico.

Tanto sulle strisce che sulle placchette olografiche devono essere presenti dei buchini visibili controluce. Compongono il simbolo dell’euro.

Per le banconote da 5, 10 e 20 euro è stata creata una striscia che brilla quando le si muove, mostrando il valore e il simbolo dell’euro.

Per le banconote più “ricche”, invece, quelle da 50, 100, 200 e 500 euro è stata inserita - sul retro - la cifra di colore cangiante. A seconda di come le si inclina, il colore vira dal viola al verde scuro o al marrone.