Martedì 11 Dicembre 2018, 11:57

Come pulire i denti quando si ha l'apparecchio?

Autore: Danilo Trapani | Pubblicato Dicembre 2017 in Salute

Un paziente sottopo­sto a trattamento con meccanismo medico odontoiatrico deve mantene­re una scrupolosa igiene orale, in quanto la presenza di appa­recchi ortodontici aumenta il rischio di contrarre patologie correlate alla presenza della placca dentaria, soprattut­to carie e malattie gengivali. Grande attenzione va posta anche alla pulizia degli appa­recchi.
APPARECCHI MOBILI
La pulizia di un apparec­chio mobile ortodontico va fatta almeno due volte al giorno. Quando non indos­sato deve essere asciugato e riposto in un apposito conte­nitore. Dato che spesso gli ap­parecchi mobili contengono fessure, anfratti, viti e leve che si raggiungono difficilmente con lo spazzolino, è preferibile una disinfezione almeno due vole alla settimana con spe­cifiche compresse detergenti effervescenti per circa 30 mi­nuti.
APPARECCHI FISSI
Soprattutto all’inizio, chi indossa un apparecchio fisso dovrà armasi di buona volontà e imparare a pulirne quotidia­namente tutte le parti, anche quelle appoggiate sul palato, gli anelli/bande fissate sugli ultimi denti, le superfici dei denti tra i brakets e le gengi­ve. Inizialmente le manovre di pulizia dentale possono sem­brare acrobazie, ma con un po’ di pazienza e avvalendosi dei giusti ausili si impara a mante­nere un buon livello di igiene orale.
LO SPAZZOLINO
Gli appositi spazzolini or­todontici sono dotati di scana­lature ideali per pulire i denti e le gengive, aggirando fili e brackets, pertanto si adatta­no perfettamente alla tecnica ideale di spazzolamento di un apparecchio ortodontico.
FILI INTERDENTALI E SCOVOLINI
La presenza del filo orto­dontico oppure degli appa­recchi complessi impedisce di utilizzare il filo in maniera abituale perché potrebbe im­pigliarsi nei brackets. Molto utili e semplici da usare sono gli scovolini interdentali, che risultano più maneggevoli e quindi possono penetrare fa­cilmente negli spazi interden­tali passando al di sotto del filo ortodontico e delle bande.
COLLUTTORI E ANTISETTICI
Per diminuire l’incidenza di placca è spesso consigliato l’utilizzo di colluttori antiset­tici.