Lunedì 10 Dicembre 2018, 00:33

Sai perché non bisogna grattarsi dopo una puntura di zanzara?

Autore: Stefania Ricciardi | Pubblicato Luglio 2016 in Sai Perché e Eureka

La reazione alla puntura di zanzara varia da persona a persona. Il prurito è dovuto al rilascio di istamina nel nostro corpo in risposta alla saliva che la zanzara inietta per evitare che il sangue coaguli, mentre se ne nutre. Il consiglio degli esperti è quello di non grattarsi: servirebbe solo a muovere i residui di saliva, aumentando così la risposta all’istamina. È molto meglio lavare la puntura con sapone neutro e acqua fredda.