Martedì 11 Dicembre 2018, 12:54

Uguali ma Diversi: Qual'è la differenza tra Sfratto e Sgombero

Pubblicato Gennaio 2017 in Sai Perché e Eureka

Lo sfratto è una procedura esecutiva attuata dal proprietario di un immobile in seguito al mancato pagamento del canone di locazione regolarmente sottoscritto. Per poter procedere allo sfratto è necessario inviare al locatario una lettera di diffida che lo invita a pagare i canoni arretrati e a liberare l’immobile entro il termine fissato e che in caso di mancato adempimento si procederà per vie giudiziali. L’autorità a cui rivolgersi per lo sfratto è il giudice del luogo in cui si trova l’immobile locato.

Lo sgombero può avvenire solo quando vi è un’occupazione illecita di un suolo o di un immobile anche pubblico per il quale non vi è alcun titolo per averne il possesso. Il proprietario, o chi ha diritto ad occupare l’immobile, deve presentare una denuncia alla Procura della Repubblica e chiedere l’intervento della polizia giudiziaria per ottenere la restituzione dell’immobile tramite sgombero.