Venerdì 14 Agosto 2020, 09:46

Perché un dente diventa nero?

Autore: a cura del dott. Giuseppe Di Maio | Pubblicato Gennaio 2020 in Salute

Spesso l’annerimento di un dente riguarda la presenza di elementi che intaccano la cromia dello smalto come fumo, caffè, tè e altre sostanze che possono causare questo effetto, quindi la prima cosa da fare è determinare se si tratta di un dente macchiato o di un dente nero a causa di varie patologie di seguito elecate.
Carie - Nelle sue fasi più gravi un dente consumato dall’interno a causa di una carie assume un colorito nerastro. Chi si sottopone a periodici controlli dal dentista difficilmente svilupperà carie così grandi da caratterizzare un dente in questo modo.
Otturazioni - Spesso un dente diventa nero per la presenza di vecchie otturazioni in piombo, decisamente antiestetiche e che devono essere sempre controllate.
Traumi - Una delle cause principali per cui si presenta un dente nero è un trauma. Un colpo o una caduta sono le cause principali di un danno alla polpa dentale, la quale perde vitalità e inizia a necrotizzare con un conseguente annerimento del dente.
Pulpite irreversibile - Si tratta di un’infiammazione della polpa causata da focolai batterici scaturiti da carie o traumi. E’ una condizione grave che procura dolore per diverso tempo perché la polpa va in necrosi e il dente diventa nero.
Devitalizzazione sbagliata - Se la devitalizzazione non è fatta bene comporta la presenza di denti neri. Nel momento in cui non si puliscono correttamente i canali e accidentalmente si lasciano tracce di materiale pulpare in necrosi, si determina lo scurimento del dente nel tempo. Il colore nero assunto dal dente devitalizzato male è dovuto a tracce di sangue e pigmenti ematici lasciati all’interno del dente. Per questo motivo oggi le devitalizzazioni vengono eseguite con l’ausilio del microscopio che consente di controllare l’interno dei canali e di rimuovere tutto il materiale organico pulpare.
Curare un dente nero
Macchie - La soluzione è sottoporsi ad una buona igiene orale. Non bisogna lasciarsi ingannare da metodi fai da te, per ridare il colore bianco ai denti è meglio rivolgersi al proprio dentista di fiducia e pianificare una buona pulizia dei denti.
Carie, traumi e pulpite - Si prevengono con controlli periodici, otturazioni corrette e pulizie dei denti.
Devitalizzazione sbagliata – E’ necessario rimuovere la causa che lo ha reso scuro e perciò bisogna eseguire una nuova devitalizzazione ritrattando il dente curato male. Con l’aiuto del microscopio si può ottenere uno svuotamento preciso ed accurato dei canali del dente per poterli riempire con materiale biocompatibile.
Sbiancare un dente nero
Le attuali tecniche di sbiancamento non sempre permettono di ottenere un risultato perfetto. Spesso capita che il dente si schiarisce ma non sempre si riesce ad ottenere lo stesso colore dell’elemento accanto. Per questo motivo il più delle volte è necessario applicare una faccetta dentale per coprire la superficie esterna e restituirle il suo aspetto iniziale.

Dott. Giuseppe Di Maio
Via Capo 5 - Sorrento
Tel. 081.877.19.56
Cell. 338.89.82.038