Domenica 09 Agosto 2020, 09:51

Vivere la MENOPAUSA

Autore: a cura del Dott.ssa Sara Davide | Pubblicato Marzo 2020 in Salute

Cos’è la menopausa? Da cosa dipendono i disturbi tipici di questa fase? Cosa fare per contrastare la sintomatologia e vivere nel migliore dei modi i cambiamenti del nostro corpo?
La menopausa è un momento fisiologico, del tutto naturale e spontaneo della vita di una donna, che coincide con il termine della sua vita fertile per esaurimento della produzione di follicoli potenzialmente fertili.
Si parla di menopausa conclamata dopo 12 mesi consecutivi di amenorrea, ovvero assenza delle mestruazioni; tendenzialmente si verifica tra i 45 e i 55 anni, ma non sono rare menopause precoci e tardive. Nella fase che precede la menopausa, detta pre-menopausa, si osserva irregolarità del ciclo mestruale (mestruazioni in ritardo o ravvicinate e abbondanti) ed è proprio in questo periodo di gran confusione che il tuo corpo inizia a cambiare, non ti riconosci più nei vestiti che indossi, l’ago della bilancia sale giorno dopo giorno sempre di più, il sonno è spesso disturbato, hai difficoltà di concentrazione, calo del desiderio e non sono rari momenti di spossatezza ed irritabilità.
Tale sintomatologia è causata dal cambiamento ormonale improvviso e talvolta violento.
In menopausa, la produzione ovarica degli estrogeni diminuisce drasticamente data la mancanza di produzione dei follicoli, il progesterone non viene più prodotto ciclicamente ed in risposta a tale disequilibrio, l’ipofisi (una piccola ghiandola controllata dal sistema nervoso centrale), aumenta la produzione dell’ormone FSH, anche il cortisolo o meglio l’ormone dello stress viene prodotto in concentrazioni maggiori, inoltre, si assiste anche ad un aumento degli androgeni con conseguente mascolinizzazione, che si manifesta con quella famosa pancetta tipica degli uomini e con l’eccessiva e sregolata crescita dei peli.
Uno dei sintomi più odiati della menopausa sono le vampate di calore: quante di voi hanno provato la sensazione di caldo improvviso nella parte superiore del corpo? Quante di voi si sono risvegliate nella notte in situazioni di vero disagio? Ebbene sì, almeno l’ 80% delle donne ne soffre, soprattutto chi è in sovrappeso. Dunque, una strategia raccomandabile atta a ridurre tali sintomi è la perdita di peso attraverso un regime dietetico bilanciato.
Inoltre, risulta necessario eliminare tutte le sostanze vasocostrittrici come: caffè e caffeina, spezie (soprattutto piccanti), liquirizia, alcol e nicotina, favorendo il consumo moderato di tisane ad azione vasodilatatoria: camomilla, tiglio officinale, gingko, loto sacro e calendula.
Sempre a causa dell’alterazione del quadro ormonale, molte donne accusano disturbi di natura psico-emotiva come ansia, depressione, instabilità dell’umore e difficoltà di memoria. Questa fase della vita porta con sé anche alterazioni metaboliche tra cui dislipidemie, o meglio, si fanno le analisi del sangue e si scopre che il colesterolo e i trigliceridi sono alti, aumento del grasso addominale e della pressione sanguigna, non solo, si assiste anche alla secchezza delle mucose, nonchè assottigliamento della pelle ed osteoporosi.
Per affrontare al meglio questo momento il consiglio è di condurre uno stile di vita sano non solo durante la menopausa, ma soprattutto negli anni che la precedono. Dal punto di vista dietetico: aumentare l’introito di fibra vegetale preferendo cereali integrali (farro, orzo, quinoa, riso integrale…), legumi, frutta e verdura di stagione, favorire anche il consumo di proteine nobili derivanti da carne bianca, pesce, uova, utilizzare olio extravergine di oliva nonché alimenti anti-ipertensivi come semi di lino, semi di canapa, semi di chia, semi di zucca da utilizzare eventualmente nelle insalate. Non esagerare con latte e formaggi, nella convinzione ingenua che essendo ricchi di calcio irrobustiscano le ossa, contrastando il fenomeno fisiologico dell’osteoporosi, nulla di più sbagliato! Per l’introito di calcio preferire broccoli, cavoli, la lisca dei pesciolini, mandorle, semi di sesamo e tanta acqua minerale ricca in calcio come Lete, Uliveto, Ferrarelle.
Ruolo fondamentale è rivestito anche dall’attività fisica, bisogna trovare il tempo per fare ogni giorno un’ora di movimento: camminare a passo svelto, nuoto, bici, pilates.
Nonostante le innegabili problematiche fisiche correlate alla menopausa, bisogna vivere il cambiamento come un nuovo inizio, un momento in cui coccolarsi, prendendosi cura di sé stesse, accettando la bellezza delle rughe sul viso che altro non sono che il segno di una vita vissuta pienamente.

Dott.ssa Sara Davide
Biologa Nutrizionista
Corso Italia, 94 - Piano di Sorrento
Cell. 338 614 48 64