Domenica 16 Dicembre 2018, 18:19

Piccole attenzioni per curare una stella di Natale

Autore: Luca Ricciardi | Pubblicato Gennaio 2016 in Cultura

La pianta più regalata durante le feste è decisamente la stella di Natale. Ma una volta passate le festività, spesso fanno una brutta fine. Quali sono i segreti per conservarla?

Innaffiatura                                                                                                                                                                                                                                                                                                                

Originaria del Messico, la stella di Natale ha bisogno di poca acqua, va annaffiata solo quando il terreno è quasi asciutto. Attenzione: non lasciare ristagni d’acqua e non bagnate le foglie.

Esposizione

Dipende dalla stagione: durante le feste si può tenerla in casa i n una stanza ben illuminata e arieggiata spesso. Nel periodo estivo va spostata all’aria aperta e in una zona ombreggiata. Riportatela in casa con l’arrivo dell’autunno.

Rinvaso

Bisogna aspettare finché le foglie rosse cadano prima di rinvasarla. Solo appena prima dell’arrivo dell’estate, verso maggio, si potrà pensare di trasferire la stella di Natale in un vaso più grande, sul cui fondo sarà meglio mettere dell’argilla espansa per lasciare la terra ben drenata.

Il segreto

Per far rifiorire la stella di Natale è indispensabile metterla al buio! Da settembre a ottobre, dalle 5 di pomeriggio alle 7 di mattina mettila in un luogo completamente buio.