Martedì 18 Dicembre 2018, 16:37

Metti ordine nella tua vita con il decluttering

Autore: Stefania Ricciardi | Pubblicato Febbraio 2016 in Cultura

Mucchi e mucchi di cose, cosine e cosette ti riempiono i ripiani, i cassetti e gli armadi di casa. Non ti piace vivere così e vorresti liberarti di tutti questi oggetti che creano solo caos.

Perché non fare un po’ di spazio? Liberarsi di ciò che non occorre più o che non è mai servito consente di fare spazio in un luogo incidendo direttamente sulla sfera emotiva di chi quel luogo lo vive. In inglese è stato coniato il termine decluttering che significa appunto liberarsi del superfluo ovunque: in casa, in cantina, in soffitta. Fare ordine, ripulire, ridare spazio a se stessi nel proprio ambiente eliminando al tempo stesso oggetti che creano caos e ci tolgono energia.

Eliminare gli oggetti inutili risulta un’esperienza leggera e piacevole e può innescare un circolo virtuoso che ti spinge a ripetere l’esperienza perché aumenta la tua autostima, la fiducia nelle tue abilità di decluttering.

Se consideri tutti gli oggetti di troppo che hai in casa, troverai che alcuni sono più difficili di altri da eliminare. Perciò immagina di ordinarli in una scala da 1 a 5, dove 1 è il più facile e 5 il più difficile. Il primo passo è occuparti degli oggetti di livello 1, i più facili. Continua semplicemente a lavorare sugli oggetti di livello 1 finché non li esaurisci. Una volta terminato puoi finalmente passare agli oggetti di livello 2.

Se ti capita di rimandare il decluttering perché gli oggetti del livello 5 ti sembrano un ostacolo insormontabile, IGNORALI, e concentrati su tutti gli oggetti che ti risulta più facile eliminare. Continua a eliminare gli oggetti più facili fino “all’esaurimento scorte”.

Con il tempo questo piccolo esercizio di decluttering di oggetti “facili” da buttare renderà il distacco dagli oggetti difficili molto più semplice.