Venerdì 24 Settembre 2021, 05:23

Perché la scrittura per non vedenti si chiama braille?

Pubblicato Marzo 2021 in Sai Perché e Eureka

Il braille è il metodo di lettura e scrittura per non vedenti e ipovedenti ideato agli inizi del XIX secolo. Questo sistema di scrittura e di lettura a rilievo fu messo a punto dal non vedente francese Louis Braille nella prima metà del diciannovesimo secolo. L’idea partì nel 1821, quando incontrò il militare Charles Barbier de la Serre, che descrisse un metodo basato su dodici punti per scrivere messaggi in rilievo, metodo da lui proposto alle forze armate per i dispacci notturni. Braille, ispirato da questo metodo, ideò la barra braille (che prede appunto il suo nome) un sistema di scrittura puntiforme in rilievo da leggersi col tatto.