Giovedì 18 Ottobre 2018, 03:42

Acqua da bere: apparecchi per uso domestico

Autore: Dipartimento di Progettazione Tecnoambiente Srl | Pubblicato Ottobre 2018 in Cultura

Le apparecchiature per uso domestico utilizzate per il trattamento dell’acqua potabile offrono svariati van­taggi che si ripercuotono diret­tamente nella vita quotidiana. Non solo spillano l’acqua della rete dell’acquedotto, rendendo­la a piacimento refrigerata e/o gassata, non solo la affinano eliminando odori, sapori e cor­pi estranei come sabbia e altre impurità, ma il vero vantaggio è una maggiore sicurezza e una spesa più leggera a livello eco­nomico e pratico, non dovendo acquistare acqua in bottiglie di plastica evitando trasporti e tutelando l’ambiente e non uti­lizzando il frigo per raffrescarla. Inoltre lasciata al sole o esposta a fonti di calore la plastica po­trebbe produrre elementi chi­mici dannosi per la salute.
I sistemi adottati sono vari e diversificati e occorre una scelta consapevole per non incorrere in acquisti errati. E’ molto faci­le farsi ammaliare da offerte, magari propagandate per tele­fono, che sembra propongano a costo zero apparecchi per il trattamento dell’acqua con formule tipo in comodato d’u­so pagando una rata mensile e senza costi di installazione, ma, a conti fatti, dopo qualche anno ci si accorge che si è speso più di quanto si fosse speso compran­do direttamente l’apparecchio, senza contare l’insicurezza di trovare pezzi di ricambio origi­nali e dalla qualità dell’acqua erogata.
In questi casi, quando la competenza tecnica di un ri­venditore di fiducia permette una gestione oculata bisogna avvalersi di punti vendita qualifi­cati che, in relazione alla richie­sta e alle proprietà dell’acqua della rete, sempre potabile ma con diverse concentrazioni di sali e nutrienti, possano indivi­duare le giuste soluzioni. I mo­delli e le tecnologie sono tanti, si va da quello invisibile sotto lavello che eroga direttamente dal rubinetto al mobiletto che si distingue per il design ricer­cato ed elevate performance e affidabilità.
Alcuni brevetti non solo migliorano l’acqua grazie al processo di filtrazione, ma la arricchiscono di sali, come il magnesio prodotto dal filtro AQA drink della BWT, riducen­do il calcare ed il cloro oltre ad assorbire le particelle presenti naturalmente in dispersione.
E’ per queste ragioni che è indispensabile rivolgersi a per­sonale specializzato per indivi­duare l’apparecchio più adatto alle proprie esigenze in funzio­ne delle caratteristiche dell’ac­qua potabile di cui si dispone e che sia in grado di garantire una qualità di assistenza post vendi­ta e la disponibilità di ricambi.