Mercoledì 28 Settembre 2022, 21:11

Perché nelle vetrine delle gioiellerie il cartellino del prezzo può essere rivolto all’interno?

Pubblicato Maggio 2022 in Sai Perché e Eureka

La normativa prevede l’obbligo del cartellino indicante il prezzo di un articolo esposto in vetrina (articolo 19 della l.r. 11/2003) con l’obiettivo di garantire al consumatore l’informazione corretta sui costi dei prodotti. Tuttavia per alcuni articoli il cartellino con il prezzo dell’oggetto esposto può essere rivolto verso l’interno dell’esercizio commerciale e quindi non visibile dall’esterno. Lo scopo è quello di scoraggiare eventuali azioni criminose. Per determinate tipologie di esercizi che vendono oggetti d’arte, articoli di antiquariato o prodotti di oreficeria si pone il problema che il valore elevato degli oggetti esposti, confermato dal prezzo visibile dall’esterno sui cartellini, può incoraggiare azioni criminose di malintenzionati. L’esigenza di coniugare prevenzione della criminalità e corretta informazione del consumatore possano essere raggiunte esponendo il cartellino riferito all’articolo esposto ma rivolto con il prezzo visibile solo dall’interno del punto vendita.