Martedì 18 Maggio 2021, 10:24

'Il futuro non si chiude'

Autore: a cura di Gianluca Di Carmine | Pubblicato Aprile 2021 in Attualità

“Il futuro non si chiude” è il messaggio lanciato da Confcommercio Campania e condiviso dalle Ascom territoriali che hanno dato vita ad una protesta educata.
In particolare i commercianti dei settori: abbigliamento, calzature, gioiellerie e articoli da regalo.
Tutte queste categorie sono penalizzate dall’ attuale situazione di zona rossa.
I provvedimenti del governo non ci permettono di effettuare l’attività lavorativa nonostante tutti gli adempimenti precedentemente imposti: sanificazioni, igienizzanti, termometri e un numero di clienti limitato all’interno dei punti vendita.
Gli aiuti previsti sono del tutto insufficienti a reggere il lungo periodo di chiusura, in oltre il clima di incertezza non aiuta nemmeno a pensare positivo per il prossimo futuro.
La rabbia è il vedere tanta gente per strada, impossibile da contenere anche con l’immane lavoro delle forze di polizia che si trovano a fronteggiare una grave emergenza con le forze di sempre.
La nostra richiesta è quella di farci lavorare, farci alzare quelle saracinesche ormai chiuse da tanto, molti colleghi hanno dato fondo ai risparmi per pagare spese, fitti e merce invenduta.
C’è bisogno che il governo dia sostegni adeguati a coprire almeno tutti i costi fissi documentati fino alla normale ripresa dell’attività lavorativa prima che tante saracinesche non si aprano mai più!

a cura di Gianluca Di Carmine
Presidente Confcommercio Piano di Sorrento