Sabato 15 Dicembre 2018, 09:47

Mensa scolastica. Costruiamo insieme il benessere futuro dei bambini

Autore: Stefania Ricciardi | Pubblicato Ottobre 2015 in Attualità

Questo mese nelle scuole di tutta Italia è cominciato il servizio di mensa scolastica.
LeggimiGratis ha voluto intervistare la Dott.sa Maria Rosaria Sagliocco, Dirigente Scolastico dell’Istituto Comprensivo Statale “Piano di Sorrento” per chiederle di spiegarci qual è il ruolo della scuola e degli insegnanti nello sviluppo di una coscienza alimentare nei bambini.

Una buona salute dipende anche da una corretta alimentazione. È fondamentale, quindi, mettere in atto strategie educative ed una corretta e sana alimentazione già a partire dalla prima infanzia. Sono proprio i bambini in età scolare i più esposti ai rischi legati ad un’alimentazione non adeguata dal punto di vista qualitativo e quantitativo. Purtroppo molti bambini pagano di persone le conseguenze di una scorretta alimentazione con il conseguente aumento di casi di obesità infantile, diabete, allergie e intolleranze alimentari. Ecco perché per il benessere dei bambini assume una particolare importanza il momento della ristorazione scolastica che ha un duplice obiettivo: nutrizionale ed educativo.

Dott. ssa Sagliocco: “L’alimentazione a scuola rappresenta un modello che può influenzare notevolmente il comportamento alimentare del bambino che non va semplicemente sfamato, ma educato. Il pranzo consumato nella mensa scolastica rappresenta un’ottima occasione per i bambini di acquisire corrette abitudini alimentari. Nel menù proposto sono sempre presenti frutta, legumi e verdure, alimenti talvolta poco graditi dai più piccoli. Per raggiungere l’obiettivo di educare i bambini al gusto gioca un ruolo importante anche la figura dell’insegnante che può stimolare i piccoli allievi a gustare cibi nuovi ripetendo l’assaggio anche quando non gradiscono subito il nuovo piatto proposto. Affinché questo accada è importante che la maestra abbia una funzione attiva e che consumi con gusto lo stesso pasto degli allievi, quindi sedendo alla stessa mensa con essi, ne gusti e ne esalti la bontà rimarcando le proprietà sensoriali e nutrizionali del piatto, includendo commenti del tipo “com’ è buono!” oppure “che bello oggi c’è il mio piatto preferito: il minestrone”. A scuola i bambini imparano a mangiare e a gradire sapori nuovi a volte inconsueti che, per diversità di gusti, abitudini o, in alcuni casi perché richiedono tempi più lunghi di preparazione, non vengono consumati a casa. Questo permetterà ai piccoli ad abituarsi a nuove esperienze gustative e ad apprezzare ciò che gli viene proposto.”

LG Cosa possono fare i genitori per favorire questo processo di promozione della salute?
Dott. ssa Sagliocco
: “La famiglia e soprattutto la figura materna svolge un ruolo strategico nello stabilire delle sane abitudini alimentari e così rinforzare il percorso educativo alimentare promosso dalla ristorazione scolastica. E’ necessario infatti, che i messaggi educativi che il bambino riceve a scuola siano coerenti con quelli che riceve all’interno della propria famiglia. Un primo suggerimento potrebbe essere quello di prendere l’abitudine di fare una buona colazione al mattino a casa con calma e tutti insieme. A scuola per lo spuntino di metà mattinata è preferibile non dare al bambino alimenti ricchi di calorie come panini imbottiti, merendine confezionate, patatine fritte o biscotti farciti. Bisognerebbe dare la preferenza ad alimenti semplici, poco elaborati e di facile digestione, ad esempio: frutta fresca di stagione, yogurt, pane condito con olio extravergine di oliva. Un altro consiglio potrebbe essere di leggere ogni giorno il menù scolastico per favorire l’organizzazione di un menù settimanale casalingo complementare. Sarebbe utile preparare a cena un pasto che comprenda porzioni di verdura fresca e frutta di stagione.”

Se si vuole prevenire l’insorgenza di malattie in età adulta è indispensabile indirizzare i bambini verso un sano stile di vita e una corretta alimentazione fin da piccolissimi.
La scuola è impegnata attivamente nell’offrire un contributo significativo alla salute e al benessere degli studenti e LeggimiGratis ringrazia la Dott.ssa Maria Rosaria Sagliocco, Dirigente Scolastico dell’Istituto Comprensivo Statale “Piano di Sorrento” che ci ha ben illustrato come il “momento mensa” sia parte integrante del percorso educativo anche per le scuole da lei gestite.