Sabato 12 Giugno 2021, 17:12

Antonio Correale - La mia vita da protagonista

Autore: a cura di S.R. | Pubblicato Maggio 2021 in Attualità

A poche settimane dal lancio del suo primo singolo “Vivo di te”, il cantante sorrentino Antonio Correale ha già raggiunto un altissimo numero di visualizzazioni sulle maggiori piattaforme streaming digitali. Un successo annunciato quello del giovane Antonio che si prepara all’ingresso nel panorama musicale nazionale da quando era bambino.
LeggimiGratis ha avuto il piacere di conoscere questo talentuoso cantante e di essere coinvolto nella storia e nel percorso artistico di questo artista emergente.
LG - Antonio, per chi ancora non ti conosce, racconta qualcosa di te ai lettori di LeggimiGratis. Se dovessi descriverti con 5 aggettivi, quali sceglieresti?
AC - Direi che sono socievole, solare, positivo e determinato, ma anche tanto logorroico.
LG - Come ti sei avvicinato al mondo della musica?
AC - Il merito è tutto di mia madre, che da subito ha riconosciuto la mia inclinazione per il canto e la musica, quindi senza risparmiarsi, ha deciso di favorire la mia dote artistica dandomi il suo pieno appoggio nell’intraprendere questa strada. Non è scontato che un genitore si renda conto delle abilità del proprio figlio, ma non è stato così per mia madre che non ha ignorato la mia predisposizione e mi ha sempre incoraggiato. Questo ha significato trovare una scuola valida che mi potesse aiutare a coltivare la mia passione e farla evolvere in un vero e proprio talento.
LG – Quali sono gli ascolti musicali che ti hanno fatto crescere e che hanno influito su di te?
AC – La musica è sempre stata la colonna sonora della mia vita, sono cresciuto a pane, Pino Danile e Gigi Finizio, i cantanti preferiti di mia madre. La mia infanzia è stata accompagnata dalle canzoni di questi grandi artisti italiani, ma anche da musica latinoamericana. Con il tempo ho iniziato ad apprezzare altri generi musicali più ritmati, moderni, giovanili, che non hanno molto in comune con il mio percorso di studi classici verso il quale sono orientato. Da qualche anno ho iniziato a studiare canto lirico per acquistare un controllo assoluto della tecnica vocale. Per un cantante è importante avere una buona formazione musicale che permetta di usare al meglio la voce in termini di rapporto sforzo-risultato, espressività e durata nel tempo.
LG – Come concili la scuola e la passione per la musica?
AC – Frequento il Liceo Salvemini di Sorrento. L’impegno scolastico è importante, ma come per ogni cosa, quando c’è passione si trova sempre il modo per riuscire a coltivare le proprie aspirazioni. Essendo una persona molto determinata ho programmato un buon piano di studio, mi anticipo i compiti e tengo fede agli impegni presi a scuola, così da avere il tempo per dedicarmi con tranquillità allo studio della musica.
LG – Quali brani hai pronto o a quali stai lavorando?
AC – Sono impegnato con la realizzazione di un nuovo brano in inglese. Anche questa volta c’è lo zampino di mia madre, è stata lei a suggerirmi l’idea, visto che ho una pronuncia corretta di inglese. Il brano l’ho scritto prima in italiano e poi con l’aiuto di una cara amica americana sono riuscito a tradurre il testo in inglese.
LG – In questo periodo Covid, come hai vissuto il lockdown?
AC- Il primo lockdown quando eravamo tutti chiusi in casa non è stato difficile. Le misure d’emergenza vanno rispettate per il bene di tutti. E poi eravamo tutti in attesa dell’estate, con la speranza di riprendere al più presto le nostre attività. In autunno è stato più duro. Ad ottobre, quando tutto ha iniziato a richiudere ho avvertito un po’ tristezza. L’inverno sembrava lungo, quindi mi sono sforzato di vedere il lato positivo. Sono convinto che tutte le emozioni sono buone, anche la tristezza. L’importante è saperle dosare, non abusarne.
LG - Come la pandemia ha inciso sulla tua carriera musicale?
AC – Sicuramente è diventato tutto più difficile, come per tante altre persone. Grazie al mio carattere non mi sono scoraggiato, ho continuato a prendere lezioni di canto, anche se non è la stessa cosa in videochiamata. Ma non mi sono lasciato abbattere da questa situazione, ho continuato a cantare a casa. Inizio già al risveglio.
LG - Ti facciamo un grande augurio anche a nome dei lettori della nostra rivista: quello di poter realizzare tutti i tuoi sogni e di poterti sentire cantare dal vivo al più presto.

Clicca sul link per ascoltare la canzone

https://www.youtube.com/watch?v=IhwBtGPPcYA