Sabato 15 Dicembre 2018, 08:24

Tecarterapia Cos'è e benefici

Autore: Francesco Di Maio | Pubblicato Febbraio 2016 in Salute

La Tecarterapia è una nuova frontiera della tecnologia applicabile nel campo della fisioterapia e legata per lo più allo sport professionistico. Questa terapia ha un semplice
principio fondamentale: riattivare i processi naturali del corpo umano, impiegando le energie interne e i meccanismi di rigenerazione di tessuti.

L’efficacia di questo procedimento si basa sulla possibilità di trasferire energia biocompatibile ai tessuti danneggiati, introducendo all’interno dei tessuti correnti di spostamento le quali aiutano la rigenerazione.

La Tecarterapia si avvale di un elettrodo capacitivo o un elettrodo resistivo che trasmette onde lunghe di frequenza pari a 0,5 M. Non si tratta di dare semplicemente una scarica elettrica al punto interessato, ma l’elettrodo viene utilizzato per spostare le cariche ioniche che sono preesistenti all’interno del corpo umano.

In sintesi, la Tecarterapia svolge tre azioni fondamentali: 

- immediata ed efficace riduzione del dolore; 

- azione drenante dei tessuti; 

- stimolazione funzionale della circolazione periferica.

Ogni seduta ha una durata di 20-30 minuti ma, grazie alla flessibilità e alla semplicità di questo procedimento, è possibile ripetere più sedute nell’arco della stessa giornata o di prolungare la stessa nel caso in cui sia necessaria una più immediata guarigione.
Inoltre, la Tecarterapia risulta altamente efficace nella riduzione della cellulite in quanto aumenta la circolazione del sangue all’interno dei tessuti.

La Tecarterapia è in grado di trattare con efficacia e in tempi brevi le patologie osteoarticolari acute o di tipo cronico di:
■ mani;
■ spalla;
■ anca;
■ ginocchio;
■ caviglia;
■ colonna vertebrale.
Per questo tipo di terapia, anche in caso di protesi metalliche, non sono presenti controindicazioni particolari e la stessa si presenta, dunque, come innoqua.