Giovedì 13 Dicembre 2018, 19:24

I rilevatori di placca dentale come funzionano?

Autore: a cura del dott. Danilo Trapani | Pubblicato Febbraio 2017 in Salute

Curare l’igiene orale è ormai di fondamentale im­portanza al fine di mantenere una bocca e un corpo in perfetta salute. Per un corretto livello d’igiene orale è sufficiente a prevenire l’insorgenza di carie, patologie dentali e parodontali che colpisco­no i tessuti di sostegno.
La soluzione? Adottare due strategie molto semplici: un’accurata igiene orale a casa ed effet­tuare periodicamente delle sedute di controllo ed igiene orale professionale, ossia dentisti e igienisti dentali, che hanno anche il compito di insegnare ai pazienti il come e il perché dell’igie­ne orale domiciliare.
Il nemico numero uno da sconfiggere è si­curamente la placca batterica, che può essere difficile da identificare e da rimuovere corret­tamente. Per questo motivo risulta molto utile colorarla grazie a dei presidi chiamati rivelatori di placca, sostanze che evidenziano la placca batterica rendendola visibile. Il rivelatore rila­scia una particolare sostanza colorante che si diffonde per mezzo della saliva sulla superficie dei denti. Le superfici dei denti pulite non assor­bono la sostanza colorante che viene assorbita dalla placca. La placca di recente formazione, sottile e sopragengivale, assume una tonalità più tenue, quella più vecchia assume un co­lore scuro. Una volta che la pigmentazione è completa si può valutare facilmente la situa­zione e possono essere evidenziate le zone che hanno bisogno di un’attenzione particolare durante le manovre igie­niche.
La colorazione di denti e gengive è comunque una cosa transitoria, che ten­de a regredire spontaneamente nell’ar­co di pochi minuti. I rilevatori di placca batterica consentono di individuare anche i più piccoli accumuli di plac­ca e permettono di evidenziarli e rimuoverli correttamente, rendendo possibile anche la prevenzione della ca­rie (spesso causata da un accumulo di plac­ca non rimossa). La possibilità di evidenziare la placca batterica con un colorante, inoltre, aiuta il paziente a comprende quali sono le zone che necessitano di maggiore attenzione durante lo spazzolamento, e soprattutto i bambini verran­no così stimolati ad apprendere le corrette tec­niche per spazzolarsi bene i denti.