Giovedì 21 Gennaio 2021, 15:59

Art Director and Event Creator Pietro Aiello Cilento d’Altavilla In copertina sulla rivista ITALIA

Autore: a cura di S.R. | Pubblicato Settembre 2020 in Attualità

Carissimi Lettori,
abbiamo il piacere, in questo articolo, di comunicare che l’Art Director and Event Creator Pietro Aiello Cilento d’Altavilla, esperto di glamour e bon ton, da tempo curatore di questa rubrica sulla nostra rivista, è il nuovo volto in copertina e protagonista del settore eventi in Italia per una celebre rivista russa “Italia”, che presenta le eccellenze italiane al grande pubblico innamorato dell’Italia in Russia.
L’art Director ha rilasciato una interessante intervista dove sottolinea le peculiarità della sua professione di direttore artistico, ripercorrendo le tappe fondamentali dalla sua formazione e della sua carriera, prima all’estero, dove ha realizzato eventi di classe per due anni consecutivi presso lo Yachting club di Monaco come il party italiano, ed in Italia dove ha organizzato innumerevoli eventi per le maggiori aziende italiane come TIM e Telecom Italia, SDA, Vodafone, Unicredit, Ina Assitalia in location italiane esclusive come Forte Village in Sardegna, Baia Imperiale di Gabicce, Alcatraz di Milano, Palazzo dei Congressi di Roma, Hilton Cavalieri di Roma o Città della Scienza di Napoli.
Attualmente impegnato come Direttore Artistico del Castello Medioevale di Castellammare di Stabia ha realizzato eventi mondani come il Ballo delle debuttanti della Nunziatella e dell’Accademia Aeronautica di Napoli. Di seguito riportiamo i tratti salienti di questa intervista tradotta dal cirillico:“Organizzo eventi da 25 anni ormai, e questo lavoro mi accende come prima. Il segreto sta nella vivace curiosità, che ispira uno sviluppo continuo. Ampliando costantemente l’orizzonte delle nuove tecniche creative: dalla progettazione illuminotecnica ai lavori sulle scenografie, nella creazione di nuovi effetti visivi, prestando particolare attenzione ai dettagli. Come dice il proverbio, un sorriso può durare un secondo e la sua memoria è per tutta la vita. Il mio obiettivo e del team che nasce dalle mie scelte tecniche ed artistiche, non è solo quello di organizzare perfettamente l’evento in termini di logistica e programma, il nostro obiettivo è che le persone lo ricordino e ne parlino a lungo. In modo che non solo trascorrano una piacevole serata, ma che sia anche protratto nel tempo e quella memoria sia per sempre nei ricordi più belli, e questo regala sempre un’emozione molto forte. Il concetto si basa su un approccio individuale. È molto eccitante: personalizzare un giorno speciale con ambientazioni personalizzate dalla musica al lighting, dalla sorpresa all’enfasi di un momento spettacolare ed inaspettato per l’ospite. Sviluppando quindi soluzioni uniche affinché quella serata abbia un significato speciale e diventi solo Vostra. Il settore wedding impegna molto l’attività del direttore artistico, con gli sposi che si affidano alla mia consulenza inizia un viaggio fra sopralluoghi nelle ville e nei castelli prescelti, nella scelta delle atmosfere musicali, delle orchestre e delle ambientazioni luci, tutto personalizzato e curato nei dettagli. Allo stesso tempo, la moderazione è importante in tutto.”
Proprio per il settore del Wedding, messo in ginocchio dall’emergenza pandemica la rivista non manca di sottolineare come l’Art Director si sia reso portavoce delle difficoltà non solo riscontrate dagli addetti al settore, ma anche delle tantissime coppie di sposi costretti a riorganizzare le proprie nozze attraverso un video musicale “You”, che in pochissimo tempo ha spopolato sulle piattaforme social, con l’obiettivo di diffondere un messaggio di speranza e di rinascita.
Non dimentico delle sue origini contribuisce a valorizzare all’estero le meraviglie del Bel Paese e nello specifico della fantastica Penisola Sorrentina, sfondo d’elezione dei suoi eventi: “L’evento per il cliente straniero si rivela un vero viaggio culturale in Italia, che aiuta non solo a socializzare e ad assaporare il cibo, ma anche a amare il nostro paese da una nuova prospettiva. Gli eventi di massimo livello corrispondono, secondo me, alla comprensione dello stile di Giorgio Armani. Una volta disse: “La regola principale del lusso non è quella di aggiungere, ma di rimuovere”. Basta guardare il mondo attraverso gli occhi di un bambino, e tutto sarà anche meglio di quanto tu possa immaginare”.
Il nostro regista degli eventi Vi aspetta nel prossimo articolo da queste pagine e Vi saluta con grande simpatia ed affetto.