Lunedì 18 Novembre 2019, 08:00

Pizza alla Barbabietola

Autore: a cura di S.R. | Pubblicato Novembre 2019 in Cucina

Mai visto una pizza di questo colore? Ideale per rendere allegra ed originale una serata con gli amici, la pizza di barbabietola ha la stessa consistenza della pizza fatta in casa e una marcia in più. Per il condimento della pizza di barbabietola ci si può sbizzarrire in tutti i modi: in questa ricetta è proposta con verdure e scamorza affumicata.


INGREDIENTI PER 2 PIZZE
Barbabietole precotte 200 g; Farina 0 300 g; Farina integrale 180 g; Acqua tiepida 240 g; Lievito di birra fresco 10 g; Sale fino 10 g; Miele di acacia 5 g; Olio extravergine d’oliva 40 g


PER FARCIRE
Peperoni gialli 350 g; Melanzane 200 g; Zucchine 180 g; Pomodori 400 g; Scamorza affumicata 180 g; Basilico, Olio extravergine d’oliva, Sale fino, Pepe nero q.b.


PREPARAZIONE
Tagliare la barbabietola a pezzi. Trasferirla in un contenitore e frullare con un mixer ad immersione fino ad ottenere una purea liscia. Sciogliere il lievito all’interno dell’acqua tiepida. In un’altra ciotola unire le due farine e aggiungere l’acqua con il lievito appena disciolto iniziando ad impastare con le mani e aggiungendo l’olio, il miele, la purea di barbabietola e il sale. Impastare il tutto fino ad ottenere un composto omogeneo. Coprire con pellicola e lasciare lievitare per almeno due ore. Non appena il suo volume sarà raddoppiato, trasferire su un piano infarinato e dividerlo in due porzioni uguali. Lavorare ciascuna parte dando poi una forma sferica e trasferire in due teglie leggermente unte. Lasciare lievitare per altri 30 minuti. Dopodiché allargare l’impasto, fino ad ottenere una forma oblunga e uno spessore di circa 1 cm. Condire la pizza a piacimento e cuocere una alla volta in forno statico preriscaldato a 230° per circa 18 minuti nel ripiano più basso, poi sfornare e lasciare raffreddare su una gratella. Servire e gustare la pizza di barbabietola ancora calda.


CONSIGLIO
Con le stesse dosi è possibile realizzare questa pizza utilizzando anche la polpa della zucca e giocare con la fantasia creando abbinamenti particolari con altri ingredienti quali zafferano e curcuma.