Martedì 10 Dicembre 2019, 19:52

Gomma da masticare Fa male ai denti?

Autore: a cura del dott. Giuseppe Di Maio | Pubblicato Gennaio 2019 in Salute

La risposta dipende dal tipo di chewing gum che si sceglie. Masticare gomma con zuccheri aggiunti aumenta il rischio di sviluppare carie dentali.
Le gomme da preferire sono quelle sugar free che grazie al processo di masticazione stimolano la produzione di saliva, la quale aiuta a neutralizzare gli acidi prodotti da batteri che causano le carie. I massimi benefici antiplacca si hanno masticando chewing gum senza zucchero per non più di 10 minuti. In questo lasso temporale 100 milioni di microbi vengono trasferiti dal cavo orale alla gomma. Ma una volta superati 10 minuti di masticazione, continuare a tenere il chewing gum in bocca potrebbe essere deleterio perché alcuni microbi passati sulla gomma potrebbero tornare nel cavo orale.
Altro aspetto da tenere in considerazione quando si sceglie una gomma da masticare sono l’aggiunta di acidi alimentari per conferire al chewing gum un determinato sapore. Masticare regolarmente gomme contenenti acidi alimentari a lungo andare potrebbero esporre il dente ad una progressiva erosione dentale che parte dagli strati superficiali dello smalto fino ad arrivare addirittura al centro morbido del dente.
Sono da preferire le gomme che contengono minerali o specifici agenti che proteggono dalla formazione di carie. In commercio esistono chewing gum contenenti minerali o agenti remineralizzanti derivati dalle proteine del latte. È stato dimostrato che le gomme da masticare contenti questo specifico agente sono in grado di aumentare la durezza dello smalto e proteggere i denti dalla carie e dall’erosione.