Domenica 16 Dicembre 2018, 16:49

Perchè dopo le vacanze ci si sente stanchi?

Autore: Luca Ricciardi | Pubblicato Settembre 2016 in Cultura

Gli inglesi la chiamano post vacation blues, gli italiani l’hanno ribattezzata sindrome da rientro. Di che si tratta? È un disturbo dell’adattamento che può presentarsi con diversi sintomi nella fase di passaggio tra un periodo di allentamento delle tensioni e la ripresa delle abitudini ordinarie.

Quali sono i sintomi?
Malinconia, umore cupo, ansia, mal di testa, dolori muscolari, difficoltà di digestione, disturbi del sonno, irritabilità, stanchezza profonda, difficoltà di concentrazione e ansia da prestazione lavorativa. Ritornare alle “vecchie abitudini” significa andare incontro ad un cambiamento rispetto ai ritmi fisiologici e psicologici a cui ci si era abituati durante le vacanze. Nel momento in cui si deve far fronte ad un cambiamento repentino, per riorganizzarsi, il cervello interpreta tale situazione come un segnale di emergenza attivando dal punto di vista fisiologico delle risposte atte a fronteggiare la nuova circostanza.
Non bisogna allarmarsi, quindi, se si riscontra la presenza di alcuni dei sintomi suddetti per qualche giorno dopo il rientro a casa e della routine quotidiana.

Cosa si può fare per affrontare lo stress da rientro dalle vacanze?
Prenditi almeno un giorno “cuscinetto” prima di recarti in ufficio e comincia gradualmente il lavoro, rinviando gli impegni più gravosi alla seconda metà della settimana.
Cerca di dormire dalle 7 ore in su, almeno per la prima settimana successiva al rientro.
Resta ad occhi chiusi per qualche minuto la mattina prima di scendere dal letto richiamando alla mente i luoghi delle vacanze.
Prenditi cura del tuo corpo con un’alimentazione sana e un po’ di attività fisica.
Non dimenticare, infine, di dedicare del tempo alla famiglia e al partner proprio come si tende a fare maggiormente durante le vacanze.